TRIBUNALE DI ROMA

SEZIONE FALLIMENTARE

 

CONCORDATO PREVENTIVO DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DEI CONSORZI AGRARI s.c.r.l. - N.941

Giudice delegato Dott. Cons. Emilio Norelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Via della Balduina, 224 - 00136 Roma

 

 

 

 

 

Elenco dei beni oggetto della vendita di cui al provvedimento del

  19 dicembre 2001

del Tribunale di Roma - sezione fallimentare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                             INDICE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Crediti verso il Ministero delle politiche agricole      Pag.          5

         e forestali

 

  Crediti verso il Ministero dell’economia e delle                 Pag.       41 

         finanze: crediti per IRPEG, ILOR, IVA, INVIM

         ed altri tributi

 

  Credito verso la Regione Puglia                                Pag.        51

 

  Crediti verso l’INPS per restituzione anticipazioni   Pag.        52

 

5° Crediti verso i consorzi agrari provinciali o               

         interprovinciali                                                     Pag.        53

 

  Credito verso il Comune di Gioia Tauro                    Pag.        56

 

  Credito verso il Comune di Latina                                     Pag.        57

 

  Crediti vari                                                               Pag.        58

 

  Partecipazioni in società e consorzi                          Pag.        66

 

10° Crediti verso società ex controllate ed ex collegate   Pag.        69

 

11° Crediti cambiari verso i produttori agricoli               Pag.        71

 

12° Crediti verso ex AIMA                                                        Pag.      276

 

 


 

1°. Crediti verso il Ministero delle politiche agricole e forestali.

 

A) Crediti ceduti, pro solvendo, alla Federconsorzi dai consorzi agrari provinciali e interprovinciali, relativi alla gestione degli ammassi di prodotti agricoli svolta per conto dello Stato dai consorzi medesimi, qui di seguito indicati e descritti.

 

1.       Credito di complessive lire 194.261.282 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste, ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Agrigento, con sede in Agrigento, con atto in data 19/10/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 19/10/1966 (rep. n. 95238), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 24/10/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 2/11/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 92.435.099 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 741 del 5/2/1962;

b)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 16.543.097 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 743 del 5/2/1962;

c)       prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 755.020 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 742 del 5/2/1962;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 84.528.066, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

2.       Credito di complessive lire 80.439.249 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Aosta, con sede in Aosta, con atto in data 8/08/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 8/08/1966 (rep. n. 93699), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 9/08/1966 notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 13/08/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 46.277.013 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7140 del 18/01/1961;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso segale 1948/49, determinato in lire 138.087 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7142 del 18/1/1961;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso granoturco 1948/49, determinato in lire 5.472 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7141 del 18/1/1961;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 34.018.677, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

3.       Credito di complessive lire 85.788.377 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Asti, con sede in Asti, con atto in data 3/01/1967, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 3/01/1967 (rep. n. 97660), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 13/01/1967, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 18/01/1967, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 47.696.641 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71242 del 5/12/1961;

b)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 6.426 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71243 del 5/12/1961;

c)       prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso segale 1948/49, determinato in lire 74.175 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71244 del 5/12/1961;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 38.011.135, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

4.       Credito di complessive lire 652.905.963 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Asti, con sede in Asti – Corso Alessandria n. 238, con atto in data 14/09/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 14/09/1982 (rep. n. 7937/1407), registrato a Roma il 24/09/1982 notificato al Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Produzione Agricola - Roma il 18/10/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     liquidazione delle spese di finalizzazione delle cessate gestioni di ammasso (campagna 1961/62 e precedenti):

-           01/09/78 nota ministeriale n. 51202, lire 224.233.585, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 357.319.461;

-           07/01/82 nota ministeriale n. 50007, lire 61.988.000 oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 9.364.917; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

5.       Credito di complessive lire 137.168.063 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Avellino, con sede in Avellino, con atto in data 18/11/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 18/11/1966 (rep. n. 96170), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 22/11/1966 notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 26/11/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 50.609.520 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72143 del 28/12/1960;

b)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 26.395.773 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72146 del 28/12/1960;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso segale 1948/49, determinato in lire 30.536 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72145 del 28/12/1960;

d)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 27.471 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72144 del 28/12/1960;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 60.104.763, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

6.       Credito di complessive lire 142.479.949 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Salerno, con sede in Salerno, con atto in data 7/10/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 07/10/1966 (rep. n. 94857), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 14/10/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 22/10/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 43.470.801 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71863 del 14/11/1960;

b)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 37.075.592 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71862 del 14/11/1960;

c)       prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 80.579 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71864 del 14/11/1960;

d)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso segale 1948/49, determinato in lire 37.964 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71865 del 14/11/1960;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 61.815.013, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

7.       Credito di complessive lire 202.199.208 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Bologna, con sede in Bologna, con atto in data 15/04/1970, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 15/04/1970 (rep. n. 125848), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 29/04/1970, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 16/06/1970, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 312.007.801 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71339 del 22/06/1960, ceduto limitatamente all’importo di lire 202.199.208;

oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

8.       Credito di complessive lire 36.801.150 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Bolzano, con sede in Bolzano, con atto in data 19/01/1967, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 19/01/1967 (rep. n. 97943), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 31/01/1967, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 11/02/1967, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 20.253.365 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72111 del 22/12/1960;

b)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 3.612 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72112 del 22/12/1960;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso segale 1948/49, determinato in lire 175.689 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72113 del 22/12/1960;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 16.368.484, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

9.       Credito di complessive lire 149.810.000 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Brescia, con sede in Brescia, con atto in data 15/10/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 16/10/1969 (rep. n. 121574), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 29/10/1969, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 13/11/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 167.942.675 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7986 del 25/07/1961, ceduto limitatamente all’importo di lire 149.810.000;

oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

10.  Credito di complessive lire 96.126.841 per capitale e interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Cagliari, con sede in Cagliari, con atto in data 26/04/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 26/04/1969 (rep. n. 117812) e in data 28/04/1969 (rep. N. 117846), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 06/05/1969, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 19/05/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 57.813.117 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71143 del 23/10/1961, oltre interessi al 31/12/1968 per lire 61.231.684 ceduto limitatamente all’importo di lire 96.126.841;

oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

11.  Credito di complessive lire 176.769.700 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Caltanissetta, con sede in Caltanissetta, con atto in data 08/08/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 08/08/1966 (rep. n. 93695), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 09/08/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 13/08/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 100.357.964 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7395 del 20/06/1963;

b)     per prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 3.727.614 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7397 del 20/06/1963;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo, determinato in lire 1.445.661 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7396 del 20/06/1963;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 71.238.461, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

12.  Credito di complessive lire 809.797.566 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Caltanissetta, con sede in Caltanissetta – Viale Conte Testasecca n. 60, con atto in data 04/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 04/10/1982 (rep. n. 8008/1439), nell’atto di cessione indicato come segue:

a)     liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagna 1961/62), e precisamente:

- 23/12/78 nota ministeriale n. 51833, lire 278.170.077, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 451.828.064;

- 07/01/82 nota ministeriale n. 50017, lire 68.513.000 oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 11.286.425; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

13.  Credito di complessive lire 123.239.556 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Messina, con sede in Messina, con atto in data 7/10/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 07/10/1966 (rep. n. 94859), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 14/10/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 22/10/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 38.647.698 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71136 del 23/10/1961;

b)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 30.951.998 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71139 del 23/10/1961;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso segale 1948/49, determinato in lire 44.876 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71138 del 23/10/1961;  

d)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 127.430 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71137 del 23/10/1961;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 53.467.554, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

14.  Credito di complessive lire 2.947.371.968 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Interprovinciale di Catania e Messina, con sede in Catania – Via Zia Lisa n. 153, con atto in data 06/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 06/10/1982 (rep. n. 8019/1449), nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagne 1947/48, 1948/49, 1961/62), e precisamente:

- campagna grano 1948/49, nota ministeriale n. 7381 del 17/06/1963, lire 73.753.569, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 914.876.804;

- campagna orzo 1948/49,  nota ministeriale n. 7382 del 17/06/1963, lire 2.550.906, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 31.642.747;

- campagna segale 1948/49, nota ministeriale n. 7383 del 17/06/1963, lire 1.285.494, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 15.945.945;

- campagna olio 1947/48,  nota ministeriale n. 7384 del 17/06/1963, lire 26.911.619, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 333.825.434;

-       campagna grano 1961/62, nota ministeriale n. 51897 del 28/12/1978, lire 313.695.686, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 493.121.346;

-       spese finalizzazione ammasso, nota ministeriale n. 50020 del 07/01/1982, lire 52.526.000, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 7.433.261;

-       campagna grano 1961/62,  nota ministeriale n. 51905 del 28/12/1978, lire 243.026.288, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire382.030.910;

-       spese finalizzazione ammasso, nota ministeriale n. 50045 del 07/01/1982, lire 47.959.000, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 6.786.959;

oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

15.  Credito di complessive lire 369.720.859 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Catanzaro, con sede in Catanzaro, con atto in data 08/08/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 08/08/1966 (rep. n. 93697), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 09/08/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 13/08/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 96.368.699 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72102 del 19/12/1960;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 116.289.481 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72105 del 19/12/1960;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo, determinato in lire 134.525 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72103 del 19/12/1960;

d)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso segale 1948/49, determinato in lire 569.157 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72104 del 19/12/1960;

oltre interessi che alla data di stipule dell’atto ammontano a lire 156.358.997, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

16.  Credito di complessive lire 352.202.440 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Interprovinciale di Chieti e Pescara, con sede in Pescara, con atto in data 19/01/1967, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 19/01/1967 (rep. n. 97339), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 31/01/1967, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 11/02/1967, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

per il Consorzio Agrario Provinciale di Chieti:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 76.761.887 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalle lettere del MAF n. 7571 e 7142 rispettivamente del 11/04/61 e 18/04/1962;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 23.936.273 in sede di approvazione del rendiconto finale dalle lettere del MAF n. 7572 e 7143 rispettivamente del 11/04/61 e 18/04/1962;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 545 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7573 del 11/04/1961;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 80.669.123, oltre interessi ed accessori ulteriori;

per il Consorzio Agrario Provinciale di Pescara:

d)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 76.011.879 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 756 del 11/01/61;

e)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 18.736.779 in sede di approvazione del rendiconto finale dalla lettera del MAF n. 758 del 11/01/61;

f)       prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 101.814 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 757 del 11/01/1961;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 75.984.140, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

17.  Credito di complessive lire 1.031.191.045 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Interprovinciale di Chieti e Pescara, con sede in Pescara – Viale del Circuito n. 79, con atto in data 04/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 04/10/1982 (rep. n. 8009/1440), registrato a Roma in data 15/10/1982, notificato al Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Produzione Agricola 15/11/1982, nell’atto di cessione indicato come segue:

liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagne grano 1961/62 e precedenti), e precisamente:

- nota ministeriale n. 51979 del 30/12/1978, lire 179.120.285, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 290.942.766;

- nota ministeriale n. 52019 del 30/12/1978, lire 171.249.950, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 278.159.082;

- nota ministeriale n. 50022 del 07/01/1982, lire 47.959.000, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 7.900.481;

- nota ministeriale n. 50057 del 07/01/1982, lire 47.959.000, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 7.900.481; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

18.  Credito di complessive lire 172.041.414 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Cosenza, con sede in Cosenza, con atto in data 16/06/1971, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 16/06/1971 (rep. n. 134666), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 02/07/1971, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 24/08/1971, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 70.556.883 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7872 del 09/06/1961; oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 101.484.531, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

19.  Credito di complessive lire 5.463.851.636 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Cosenza, con sede in Cosenza – Via XXIV maggio n. 2, con atto in data 18/04/1988, autenticato nelle firme dal Notaio Teseo Sirolli Mendaro di Roma in data 18/04/1988 (racc. 11.347), registrato a Roma il 09/05/1988, notificato al Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Produzione Agricola Roma il 16/05/1988, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     residuo credito gestione ammasso grano campagna 1948/49, al 31/12/1971, nota MAF n. 7872 del 09/06/1961, lire 8.449.481, oltre interessi maturati dal 31/12/1971 per lire 111.391.906;

b)     liquidazione spese a rendiconto delle cessate gestioni di ammasso:

ammasso olio 1947/48, nota M.A.F. n. 7875 del 09/06/61, per lire 78.076.044, oltre interessi fino alla data di stipula dell’atto di cessione per lire  3.026.316.864;

- rettifica della Federconsorzi con lettera 04/07/61 inviata al C.A.P. e al M.A.F., per  lire 3.594.632;

- ammasso orzo 1948/49, nota M.A.F. n. 7873 del 09/06/61, per lire 1.036.676, oltre interessi fino alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 38.414.159;

- ammasso segale 1948/49, nota M.A.F. n. 7874 del 09/06/61, per lire 911.575, oltre interessi fino alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 33.778.584;

- ammasso grano 1961/62, nota M.A.F. n. 51707 del 12/12/78, per lire 265.667.965, oltre interessi fino alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 1.674.180.951;

- spese di finalizzazione ammassi obbligatori, nota M.A.F. n. 50024 del 07/01/82, per lire 68.513.000, oltre interessi fino alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 153.519.799;

oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

20.  Credito di complessive lire 112.023.715 per capitale e interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Cuneo, con sede in Cuneo, con atto in data 25/06/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 25/06/1969 (rep. n. 119362), registrato in data 8 luglio 1969 al I° Ufficio Atti Privati di Roma, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 21/07/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 164.974.112 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7195 del 31/01/1961, ceduto limitatamente all’importo di lire 112.023.715; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

21.  Credito di complessive lire 222.823.812 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Enna, con sede in Enna, con atto in data 7/12/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 7/12/1966 (rep. n. 96678), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 20/12/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 29/12/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinati in lire 119.109.729 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 716 del 16/01/1963;

b)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinati in lire 2.017.981 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 715 del 16/01/1963;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinati in lire 3.592.814 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 717 del 16/01/1963;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 98.103.288, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

22.  Credito di complessive lire 736.868.780 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Enna, con sede in Enna – Via Bartolomeo Varisano n. 6, con atto in data 14/09/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 14/09/1982 (rep. n. 7938/1408), registrato a Roma – Atti Privati in data 24/09/1982, nell’atto di cessione medesimo indicate come segue:

liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagna ammasso grano 1961/62), e precisamente:

- campagna grano 1961/62, nota ministeriale n. 51691 – Div. V - del 12/12/1978, lire 253.711.750, oltre interessi maturati alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 404.293.340;

- ammasso grano 1961/62, nota ministeriale n. 50027 – Div. V - del 07/01/1982, lire 68.513.000, oltre interessi maturati alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 10.350.690;

oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

23.  Credito di complessive lire 6.913.365.117 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Firenze, con sede in Firenze – Piazza della Signoria n. 10, con atto in data 9/09/1986, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 9/09/1986 (rep. n. 207722/37253), registrato in data 23/09/1986, notificato al Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Produzione Agricola Roma il 14/10/1986, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

spese di finalizzazione delle cessate gestioni di ammasso e precisamente:

-       ammasso grano 1948/49, nota ministeriale n. 71335 del 22/06/1960, lire 114.144.413, oltre interessi maturati alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 3.252.910.047;

-       ammasso olio 1947/48, nota ministeriale n. 71338 del 22/06/1960, lire 44.232.134, oltre interessi maturati alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 1.260.536.118;

-       ammasso orzo 1948/49, nota ministeriale n. 71336 del 22/06/1960, lire 141.479, oltre interessi maturati alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 4.031.820;

-       ammasso segale 1948/49, nota ministeriale n. 71337 del 22/06/1960, lire 2.216, oltre interessi maturati alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 63.191;

-       ammasso grano 1961/62, nota ministeriale n. 50700 del 21/06/1978, lire 359.088.200, oltre interessi maturati alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 1.673.325.995;

-       spese di finalizzazione gestioni ammasso obbligatorio, nota ministeriale n. 50029 del 7/01/1982, lire 81.563.000, oltre interessi maturati alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 123.326.504; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

24.  Credito di complessive lire 633.485.004 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Foggia, con sede in Foggia, con atto in data 1/02/1967, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 1/02/1967 (rep. n. 98262), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 9/02/1967, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 13/02/1967, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 238.372.298 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72098 del 19/12/1960;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 100.187.269 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72100 del 19/12/1960;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinati in lire 12.291.750 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72099 del 19/12/1960, oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 282.633.687, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

25.  Credito di complessive lire 212.125.472 per capitale ed interessi nei confronti del Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Forlì, con sede in Forlì, con atto in data 20/01/1967, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 20/01/1967 (rep. n. 97988), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 31/01/1967, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 11/02/1967,  nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 117.283.165 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7241 del 14/02/1961;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 457.043 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7242 del 14/02/1961;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso segale 1948/49, determinato in lire 13.211 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7243 del 14/02/1961, oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 94.372.053, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

26.  Credito di complessive lire 1.270.672.469 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Forlì, con sede in Forlì – Via Giuseppe Pedriali n. 1, con atto in data 6/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 6/10/1982 (rep. n. 8018/1448), registrato a Roma il 18/10/1982, notificato al Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Produzione Agricola Roma il 06/12/1982, nell’atto di cessione medesimo indicate come segue:

liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagna 1961/62), e  precisamente:

- nota ministeriale n. 50684 del 21/06/1978, lire 444.534.106, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione in lire 723.418.959;

- nota ministeriale n. 50031 del 7/01/1982, lire 88.088.000 oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione in lire 14.631.404; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

27.  Credito di complessive lire 100.000.000 per capitale nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Grosseto, con sede in Grosseto, con atto in data 31/03/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 31/03/1969 (rep. n. 117332), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 9/04/1969, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 17/04/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 121.946.753 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72118 del 22/12/1960, ceduto limitatamente all’importo di lire 100.000.000; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

28.  Credito di complessive lire 1.085.086.092 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Interprovinciale di Genova, La Spezia e Savona Soc. Coop. a r.l. in l.c.a.,  con sede in Genova – Via Polleri n. 3, con atto in data 4/02/1986, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 4/02/1986 (rep. n. 14029/2718), registrato il 19/02/1986, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

liquidazione delle spese di finalizzazione delle cessate gestioni di ammasso (campagne 1955/56 - 1961/62), e precisamente:

Consorzio Agrario Provinciale di Savona:

- nota ministeriale n. 52034 del 30/12/1978, lire 91.070.000, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione in lire 374.831.300;

- nota ministeriale n. 50071 del 7/01/1982, lire 38.824.000 oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione in lire 49.328.432;

Consorzio Agrario Provinciale di La Spezia:

- nota ministeriale n. 52041 del 30/12/1978, lire 86.570.000, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione in lire 356.309.928;

- nota ministeriale n. 50036 del 7/01/1982, lire 38.824.000, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione in lire 49.328.432; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

29.  Credito di complessive lire 24.449.885 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Latina soc. coop. a r.l., con sede in Latina, con atto in data 25/06/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 25/06/1969 (rep. n. 119357), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 8/07/1969, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 21/07/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

per prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire  27.748.487 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 737 del 5/02/1962, ceduto limitatamente all’importo di lire 24.449.885; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

30.  Credito di complessive lire 242.257.021 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Lecce, con sede in Lecce, con atto in data 28/10/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 28/10/1966 (rep. n. 95396), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 2/11/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 8/11/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinati in lire 46.484.050 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7161 del 24/04/1962;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinati in lire 86.131.041 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7160 del 24/04/1962;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinati in lire3.998.935 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7162 del 24/04/1962;

 oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 105.642.995, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

31.  Credito di complessive lire 4.800.531 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Lecce, con sede in Lecce, con atto in data 19/01/1967, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 19/01/1967 (rep. n. 97945), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 31/01/1967, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 11/02/1967, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1947/48, determinato in lire 1.890.497, e, per la gestione ammasso orzo 1947/48, determinato in lire 410.503 come risulta dalla nota n. 12863 del 22/11/1966 del MAF; oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire2.499.531, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

32.  Credito di complessive lire 201.372.514 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Livorno, soc. coop. a r. l.,  con sede in Livorno, con atto in data 19/01/1967, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 19/01/1967 (rep. n. 97941), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 31/01/1967, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 11/02/1967, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 84.973.112 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71178 del 9/11/1961;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 26.611.065 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71181 del 9/11/1961;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 196.082 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71179 del 9/11/1961;

d)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso segale 1948/49, determinato in lire 25.409 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71180 del 9/11/1961;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 89.566.846, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

33.  Credito di complessive lire 776.335.844 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Livorno soc. coop. a r. l. con sede in Livorno– Via Ippolito Nievo n. 124, con atto in data 22/09/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 22/09/1982 (rep. n. 7970/1431), registrato a Roma il 5/10/1982, notificato al Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Produzione Agricola Roma il 02/11/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagna 1961/62), e precisamente:

ammasso grano 1961/62, nota ministeriale n. 51428 del 10/10/1978, lire 297.923.416, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 478.412.428; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

34.  Credito di complessive lire 777.101.001 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Interprovinciale di Lucca e Massa soc. coop. a r. l., con sede in Lucca – Viale Barsanti e Matteucci, con atto in data 14/09/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 14/09/1982 (rep. n. 7939/1409), registrato a Roma il 28/09/1982, notificato al Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Produzione Agricola Roma il 18/10/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

per liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagne grano 1954/55 al 1961/62), e precisamente:

ex CAP di Lucca, nota ministeriale n. 51801 del 23/12/1978, lire 135.360.000, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 215.698.116;

ex CAP di Massa Carrara, nota ministeriale n. 51809 del 23/12/1978, lire 129.810.000, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 206.854.113;

ex CAP di Lucca, nota ministeriale n. 50040 del 7/01/1982, lire 38.824.000, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 5.865.386;

ex CAP di Massa Carrara, nota ministeriale n. 50043 del 7/01/1982, lire 38.824.000, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 5.865.386; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

35.  Credito di complessive lire 204.954.874 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Napoli in l.c.a., con sede in Napoli, con atto in data 7/10/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 7/10/1966 (rep. n. 94853), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 14/10/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 22/10/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 99.819.307 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71176 del 09/11/1961;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 16.215.759 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71177 del 09/11/1961;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 88.919.808, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

36.  Credito di complessive lire 84.483.908 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale de L’Aquila con sede in L’Aquila, con atto in data 22/12/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 22/12/1966 (rep. n. 97192), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 30/12/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 5/01/1967, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 43.378.395 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7144 del 18/04/1962;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 3.701.003 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7147 del 18/04/1962;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 54.485 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7145 del 18/04/1962;

d)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso segale 1948/49, determinato in lire 22.507 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7146 del 18/04/1962;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 37.327.518, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

37.  Credito di complessive lire 637.776.481 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di L’Aquila, soc. coop. a r. l. con sede in L’Aquila – Piazza Stazione Ferroviaria, con atto in data 22/09/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 22/09/1982 (rep. n. 7969/1430), registrato a Roma il 5/10/1982, notificato al Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Produzione Agricola Roma il 02/11/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

liquidazione delle spese di finalizzazione delle cessate gestioni di ammasso grano (campagna 1961/62 e precedenti), e precisamente:

- 10/10/1978 nota ministeriale n. 51388, lire 217.238.393, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 348.846.523;

- 07/01/82 nota ministeriale n. 50035, lire 61.988.000 oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 9.703.565; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

38.  Credito di complessive lire 133.024.236 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Macerata soc. coop a r. l., con sede in Macerata, con atto in data 8/05/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 8/05/1969 (rep. n. 118097), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 4/06/1969, per prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 150.130.792 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7330 del 20/05/1963, ceduto limitatamente all’importo di lire 133.024.236; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

39.  Credito di complessive lire 417.152.165 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Novara soc. coop. a r.l., con sede in Novara, con atto in data 14/04/1977, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 14/04/1977 (rep. n. 172531/172532), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 29/04/1977 al n. 7246, nell’atto di cessione medesimo determinato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire  82.608.824 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71565 del 27/08/1960;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso segale 1948/49, determinato in lire 361.933 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71567del 27/08/1960;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso granturco 1948/49, determinato in lire 138.985 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71566 del 27/08/1960;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 334.042.423, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

40.  Credito di complessive lire 1.007.004.181 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Novara, con sede in Novara – Piazza Martiri della Libertà n. 6, con atto in data 5/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 5/10/1982 (rep. n. 8014/1445), registrato il 15/10/1982 notificato al Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Produzione Agricola Roma il 15/11/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

liquidazione delle spese di finalizzazione delle cessate gestioni di ammasso (campagna 1961/62 e precedenti), e precisamente:

- 27/07/78 nota ministeriale n. 51033, lire 347.300.000, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 564.649.277;

07/01/82 nota ministeriale n. 50049, lire 81.563.000 oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 13.491.904; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

41.  Credito di complessive lire 1.287.801.807 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Trieste, con sede in Trieste – Via Fabio Filzi n. 21/1, con atto autenticato nelle firme dal Notaio Teseo Sirolli Mendaro di Roma in data 30/11/1988 (rep. 243061/12915), registrato a Roma il 19/12/1988 al n. 56032, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

liquidazione delle spese di finalizzazione delle cessate gestioni di ammasso,  e precisamente:

- ammasso grano campagna 1961/62, nota ministeriale n. 51785 del 23/12/1978, per lire 132.100.000, oltre interessi calcolati alla data del 31/12/1987 per lire 786.834.856, e  interessi dal 01/01/1988 alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 146.890.760;

- spese di finalizzazione delle gestioni di ammasso, nota ministeriale n. 50080 del 7/01/1982, per lire 61.988.000, oltre interessi maturati al 31/12/1987 per lire 129.395.709 e interessi dal 01/01/1988 alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 30.592.482; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

42.  Credito di complessive lire 164.922.579 per capitale e interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Vicenza soc. coop. a r. l., con sede in Vicenza, con atto in data 10/10/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 10/10/1969 (rep. n. 121456), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 22/10/1969, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 13/11/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 122.153.929 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7990 del 25/07/1961, oltre interessi al 31/12/1968 per lire 129.377.057, ceduto limitatamente all’importo di lire 164.922.579; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

43.  Credito di complessive lire 128.290.884 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Vicenza soc. coop. a r. l., con sede in Vicenza, con atto in data 22/03/1972, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma il 22/03/1972 (rep. n. 140029), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma il 06/04/1972, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 04/05/1972, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     residuo credito gestione ammasso grano 1948/49, lire 101.369.507 (di cui lire 86.608.407 per capitale e lire 14.761.100 per interessi maturati dall’1/1/1969 al 10/10/1969), nota MAF n. 7872 del 09/06/1961.

b)     ammasso granoturco 1948/49, nota M.A.F. n. 7991 del 25/07/1961, per lire 345.654, oltre interessi maturati alla data di stipula dell’atto in lire 600.042;

c)      ammasso segale 1948/49, nota M.A.F. n. 7992 del 25/07/1961 per lire 76.653, oltre interessi maturati alla data di stipula dell’atto in lire 133.072;

oltre lire 25.765.956 per interessi ed accessori ulteriori matutati sulle predette somme alla data di stipula dell’atto di cessione.

 

***

 

44.  Credito di complessive lire 159.842.000 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Interprovinciale di Treviso e Belluno soc. coop. a r. l., con sede in Treviso, con atto in data 10/11/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 10/11/1969 (rep. n. 122093), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 27/11/1969, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 11/12/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 126.284.388 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72130 del 22/12/1960, oltre interessi calcolati al 31/12/1968 in lire 133.751.751, ceduto limitatamente all’importo di lire 159.842.000; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

45.  Credito di complessive lire 82.401.829 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Trapani, con sede in Trapani, con atto in data 7/10/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 7/10/1966 (rep. n. 94861), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 14/10/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 22/10/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 20.079.504 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7392 del giugno 1963;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 24.895.680 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF del giugno 1963;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 112.396 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF del giugno 1963;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 37.314.249, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

46.  Credito di complessive lire 671.098.369 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Trapani soc. coop. a r. l., con sede in Trapani Via Vespri n. 54, con atto in data 06/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 06/10/1982 (rep. n. 8022/1452), registrato, e nell’atto di cessione stesso indicato come segue:,

liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagne grano 1961/62), e precisamente:

- nota ministeriale n. 51777 del 23/12/1978, lire 225.018.417, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 366.186.953;

- nota ministeriale n. 50078 del 7/01/1982, lire 68.513.000, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 11.379.999; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

47.  Credito di complessive lire 100.000.000 per capitale ed ineteressi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Teramo, con sede in Teramo, con atto in data 5/03/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 5/03/1969 (rep. n. 116755), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 24/03/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 102.238.527 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7401 del 15/03/1961, ceduto limitatamente all’importo di lire 100.000.000; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

48.  Credito di complessive lire 265.054.481 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Taranto, con sede in Taranto, con atto in data 25/09/1967, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 25/09/1967 (rep. n. 103187), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 4/10/1967, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 13/10/1967, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 50.596.074 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 713 del 16/01/1963;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 87.964.170 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 712 del 16/01/1963;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 1.845.337 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 714 del 16/01/1963; oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 124.648.900, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

49.  Credito di complessive lire 82.035.819 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Sassari, con sede in Sassari, con atto in data 27/12/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 27/12/1966 (rep. n. 97303), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 30/12/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 5/01/1967, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 23.213.498 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71182 del 9/11/1961;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 21.859.786 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71184 del 9/11/1961;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 674.236 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71183 del 9/11/1961;

oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 36.288.299, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

50.  Credito di complessive lire 762.581.214 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Sassari soc. coop. a r. l., con sede in Sassari – Strada Nazionale Sassari - Alghero, con atto in data 05/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 05/10/1982 (rep. n. 8013/1444), registrato il 15/10/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

per liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagne 1954/55, 1961/62), e precisamente:

- nota ministeriale n. 52049 del 30/12/1978, lire 260.007.736, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 422.727.266;

- nota ministeriale n. 50070 del 7/01/1982, lire 68.513.000, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire11.333.212; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

51.  Credito di complessive lire 219.930.000 per capitale nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Rovigo soc. coop. a r. l., con sede in Rovigo, con atto in data 25/06/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 25/06/1969 (rep. n. 119359), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 21/07/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 164.178.077 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71011 del 1/08/1961, oltre interessi maturati al 31/12/1968 per lire 173.886.148, ceduto limitatamente all’importo di lire 219.930.000; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

52.  Credito di complessive lire 4.220.023.283 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Interprovinciale di Roma e Frosinone soc. coop. a r. l., con sede in Roma – Via Enrico Fermi n. 161, con atto in data 5/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 5/10/1982 (rep. n. 8016/1447), registrato a Roma il 15/10/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagne1947/48, 1948/49, 1961/62), e precisamente:

- nota ministeriale n. 7883 del 9/06/1961, lire 100.790.636, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 1.329.405.905;

- nota ministeriale n. 7884 del 9/06/1961, lire 1.274.710, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 16.813.127;

- nota ministeriale n. 7885 del 9/06/1961, lire 315.666, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 4.163.557;

- nota ministeriale n. 7886 del 9/06/1961, lire 30.956.728, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 408.312.296;

- nota ministeriale n. 51937 del 28/12/1978, lire 472.034.955, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 767.446.570;

- nota ministeriale n. 50067 del 7/01/1982, lire 66.229.000, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 10.955.400;

- nota ministeriale n. 7390 del 23/10/1962, lire 16.859.568, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 213.866.571;

- nota ministeriale n. 7391 del 23/10/1962, lire 222.215, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 2.818.830;

- nota ministeriale n. 7392 del 23/10/1962, lire 30.691, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 389.308;

- nota ministeriale n. 7393 del 23/10/1962, lire 6.472.937, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 82.110.313;

- nota ministeriale n. 51945 del 28/12/1978, lire 240.938.330, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 391.723.738;

- nota ministeriale n. 50032 del 7/01/1982, lire 47.959.000, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 7.933.232; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

53.  Credito di complessive lire 993.259.473 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Interprovinciale di Rieti e Terni soc. coop. a r. l., con sede in Terni – Via Ponte le Cave n. 7/a, con atto in data 6/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 6/10/1982 (rep. n. 8021/1451), registrato, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

per liquidazione delle spese di finalizzazione delle cessate gestioni di ammasso (campagna 1961/62), e precisamente:

- 30/12/1978 nota ministeriale n. 51995, lire 78.208.147, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 127.273.150;

- 30/12/78 nota ministeriale n. 51987, lire 261.484.432, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 425.530.444;

- 7/01/82 nota ministeriale n. 50076, lire 47.959.000, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 7.965.983;

- 7/01/82 nota ministeriale n. 50066, lire 38.451.524, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 6.386.793; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

54.  Credito di complessive lire 159.126.009 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Terni, con sede in Terni, con atto in data 28/10/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 28/10/1966 (rep. n. 95400), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 2/11/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 8/11/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 72.071.185 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71226 del 4/06/1960;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 17.651.010 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71229 del 4/06/1960;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso segale 1948/49, determinato in lire 11.467 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71228 del 4/06/1960;

d)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 975 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71227 del 4/06/1960; oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 69.391.372; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

55.  Credito di complessive lire 92.681.893 per capitale nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Reggio Calabria soc. coop. a r. l., con sede in Reggio Calabria, con atto in data 23/06/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 23/06/1969 (rep. n. 119262), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 04/07/1969, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 9/07/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 69.643.069 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7117 del 16/01/1961, oltre interessi maturati al 31/12/1968 in lire 73.761.156, ceduto limitatamente all’importo di lire 92.681.893; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

56.  Credito di complessive lire 846.590.930 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Reggio Calabria soc. coop. a r. l., con sede in Reggio Calabria – Via T. Campanella n. 55, con atto in data 14/09/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 14/09/1982 (rep. n. 7940/1410), registrato a Roma il 24/09/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

liquidazione spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagne 47/48 e 61/62), e precisamente:            

- ammasso grano 1961/62, nota M.A.F. n. 50737 del 21/06/78, per lire 190.560.000, oltre interessi calcolati alla data di stipula dell’atto di cessione per lire303.660.117 ;

- ammasso olio 1947/48, nota M.A.F. n. 7117 del 16/01/61, per lire 50.722.332, oltre interessi fino alla data di stipula dell’atto di cessione per lire 301.648.481; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

57.  Credito di complessive lire 121.658.629 per capitale nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Verona soc. coop. a r. l., con sede in Verona, con atto in data 8/05/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 8/05/1969 (rep. n. 118095), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 28/05/1969, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 4/06/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 164.040.977 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7761 del 5/05/1961, ceduto limitatamente all’importo di lire 121.658.629; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

58.  Credito di complessive lire 208.588.895 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Potenza, con sede in Potenza, con atto in data 7/10/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 7/10/1966 (rep. n. 94855), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 14/10/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 22/10/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 100.821.467 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF.

 

***

 

59.  Credito di complessive lire 123.649.436 per capitale ed interssi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Perugia soc. coop. a r.l., con sede in Perugia, con atto in data 23/06/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 23/06/1969 (rep. n. 119260), registrato in data 04/07/1969, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 9/07/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 191.729.670 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7770 del 5/05/1961, ceduto limitatamente all’importo di lire 123.649.436; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

60.  Credito di complessive lire 3.800.960.247 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Perugia soc. coop. a r. l., con sede in Perugia – Via dei Loggi Ponte S. Giovanni, con atto in data 4/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 4/10/1982 (rep. n. 8011/1442), registrato a Roma il 15/10/1982, notificato al Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Produzione Agricola Roma il 15/11/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

liquidazione delle spese di finalizzazione delle cessate gestioni di ammasso (campagna 1961/62 e precedenti), e precisamente:

- 5/05/1961 nota ministeriale n. 7770, lire 301.422.960, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 1.726.032.670;

- 5/05/1961 nota ministeriale n. 7773, lire 27.414.377, oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 376.065.925;

- 12/12/78 nota ministeriale n. 51731, lire 480.063.838 oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 779.761.492;

- 7/01/82 nota ministeriale n. 50055, lire 94.613.000 oltre interessi calcolati alla data dell’atto di cessione per lire 15.585.985; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

61.  Credito di complessive lire 28.471.630 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Nuoro soc. coop. a r. l., con sede in Nuoro, con atto in data 7/03/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 7/03/1969 (rep. n. 116785), registrato il 18/03/1969, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 24/03/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 29.330.158 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7805 del 22/05/1961, ceduto limitatamente all’importo di lire 28.471.630; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

62.  Credito di complessive lire 1.035.862.039 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Nuoro soc. coop. a r. l., con sede in Nuoro – Viale della Repubblica n. 23, con atto autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 22/09/1982 (rep. n. 7971/1432), registrato a Roma il 5/10/1982, notificato al Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Produzione Agricola Roma il 02/11/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagne 1947/48, 1948/49, 1961/62), e precisamente:

- campagna olio 1947/48,  nota ministeriale n. 7807 del 22/05/1961, lire 8.783.054, oltre interessi calcolati alla data di stipula dell’atto in lire110.498.939;

- campagna orzo 1948/49,  nota ministeriale n. 7806 del 22/05/1961, lire 388.992, oltre interessi calcolati alla data di stipula dell’atto in L 4.893.892;

- campagna grano 1948/49,  nota ministeriale n. 7805 del 22/05/1961, lire 29.330.158, oltre interessi calcolati alla data di stipula dell’atto in lire183.394.539;

- campagna grano 1961/62,  nota ministeriale n. 51210 del 1/09/1978, lire 237.673.227, oltre interessi calcolati alla data di stipula dell’atto in lire 381.661.254;

- spese finalizzazione ammasso nota ministeriale n. 50050 del 07/01/1982, lire 68.513.000, oltre interessi calcolati alla data di stipula dell’atto in lire 10.724.984; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

63.  Credito di complessive lire 170.266.920 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Pesaro-Urbino, con sede in Pesaro, con atto in data 19/01/1967, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 19/01/1967 (rep. n. 97947), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 31/01/1967, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 11/02/1967, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 94.535.280 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 71249 del 11/12/1961, oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 75.731.640; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

64.  Credito di complessive lire 124.820.626 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Palermo, con sede in Palermo, con atto in data 28/10/1966, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 28/10/1966 (rep. n. 95398), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 2/11/1966, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 8/11/1966, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 28.259.503 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7378 del 17/06/1963;

b)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 33.783.369 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7380 del 17/06/1963;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 8.346.202 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7379 del 17/06/1963; oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 54.431.552, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

65.  Credito di complessive lire 48.090.579 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Palermo, con sede in Palermo, con atto in data 12/06/1967, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 10/06/1967 (rep. n. 101313), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 20/06/1967, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 27/06/1967, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1947/48, determinato in lire 21.058.074 con nota MAF n. 12153 del 10/05/1967;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1947/48, determinato in lire 4.928.073 con nota MAF n. 12153 del 10/05/1967; oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 22.104.432, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

66.  Credito di complessive lire 228.200.000 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Pisa, con sede in Pisa, con atto in data 5/03/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 5/03/1969 (rep. n. 116757), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 24/03/1969, nellatto di cessione medesimo indicato come segue:

prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 141.551.353 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 72126 del 22/12/1960, oltre interessi ammontanti al 31/12/1968 a lire 149.921.476 ceduto limitatamente all’importo di lire 228.200.000; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

67.  Credito di complessive lire 2.032.298.766 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Pisa soc. coop. a r. l., con sede in Pisa, con atto in data 04/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 04/10/1982 (rep. n. 8010/1441), registrato a Roma il 15/10/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagne grano 1947/48, 1948/49, 1961/62), e precisamente:

- nota ministeriale n. 72126 del 22/12/1960, lire 63.272.829, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 374.724.042;

- nota ministeriale n. 72127 del 22/12/1960, lire 814.823, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 10.329.631;

- nota ministeriale n. 72128 del 22/12/1960, lire 45.524, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 577.116;

- nota ministeriale n. 72129 del 22/12/1960, lire 40.955.283, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire519.196.433;

- nota ministeriale n. 51364 del 10/10/1978, lire 389.585.076, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 632.798.009; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

68.  Credito di complessive lire 531.547.487 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Pistoia soc. coop. a r. l., con sede in Pistoia – Via Traversa della Vergine. 81, con atto in data 6/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 6/10/1982 (rep. n. 8020/1450), registrato il 19/10/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagne1953/54, 1961/62), e precisamente:

- nota ministeriale n. 50729 del 21/06/1978, lire 174.800.000, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 284.463.290;

- nota ministeriale n. 50060 del 7/01/1982, lire 61.988.000, oltre interessi maturati alla data dell’atto di cessione per lire 10.296.197; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

69.  Credito di complessive lire 18.860.793 per capitale e interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Ragusa soc. coop. a r. l., con sede in Ragusa, con atto in data 28/03/1969, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 28/03/1969 (rep. n. 117265), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 09/04/1969, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste – Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 17/04/1969, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

per prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49 determinato in lire 10.281.572 in sede di approvazione del rendiconto finale come risulta dalla lettera del MAF n. 7385 del 17/06/1963, oltre interessi maturati al 31/12/1968 per lire 10.889.537, ceduto limitatamente all’importo di lire 18.860.793; oltre interessi maturandi dalla data di stipula dell'atto.

 

***

 

70.  Credito di complessive lire 93.795.518 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Provinciale di Siracusa, con sede in Siracusa, con atto in data 18/01/1967, autenticato nelle firme dal Notaio Enrico Castellini di Roma in data 18/01/1967 (rep. n. 97930), registrato al I° Ufficio Atti Privati di Roma in data 31/01/1967, notificato all'Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - Direzione Generale della Tutela Economica dei Prodotti Agricoli Roma il 11/02/1967, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

a)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso grano 1948/49, determinato in lire 45.761.652 con nota MAF n. 7300 del 28/02/1961;

b)     prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso olio 1947/48, determinato in lire 5.824.354 con nota MAF n. 7302 del 28/02/61;

c)      prestazioni di servizi effettuati per la gestione di ammasso orzo 1948/49, determinato in lire 501.004 con nota MAF n. 7301 del 28/02/61; oltre interessi che alla data di stipula dell'atto ammontano a lire 41.708.508, oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

 

71.  Credito di complessive lire 1.309.688.902 per capitale ed interessi nei confronti dell’Amministrazione dello Stato - Ministero dell'Agricoltura e delle Foreste - ora Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, con sede in Roma, via XX settembre n. 20, ceduto dal Consorzio Agrario Interprovinciale di Ragusa e Siracusa soc. coop. a r. l., con sede in Ragusa – Via delle Miniere n. 56, con atto in data 05/10/1982, autenticato nelle firme dal Notaio Paolo Castellini di Roma in data 05/10/1982 (rep. n. 8015/1446), registrato a Roma il 15/10/1982, nell’atto di cessione medesimo indicato come segue:

liquidazione delle spese a rendiconto delle vecchie gestioni di ammasso (campagne 1947/48, 1948/49, 1961/62), e precisamente:

- campagna orzo 1948/49, nota ministeriale n. 7386 del 17/06/1963 lire, 1.002.746, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 12.438.575;

- campagna olio 1947/48,  nota ministeriale n. 7387 del 17/06/1963, lire 14.705.678, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 182.416.730;

- campagna grano 1948/49,  nota ministeriale n. 7385 del 17/06/1963, lire 2.310.316, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 14.698.622;

- campagna grano 1961/62,  nota ministeriale n. 51881 del 28/12/1978, lire 179.289.976, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 281.839.112.;

- spese finalizzazione ammasso nota ministeriale n. 50062 del 07/01/1982, lire 43.391.000, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 6.140.515;

- campagna grano 1961/62,  nota ministeriale n. 51873 del 28/12/1978, lire 202.927.476, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 318.996.641;

- spese finalizzazione ammasso nota ministeriale n. 50073 del 07/01/1982, lire 43.391.000, oltre interessi maturati alla data del 31/08/1982 per lire 6.140.515; oltre interessi ed accessori ulteriori.

 

***

I crediti di cui sopra (indicati dal n° 1 al n° 71) sono oggetto del giudizio di cognizione n. 60748/92 di r.g.a.c.c., pendente dinanzi al Tribunale ordinario di Roma, Sezione stralcio V-bis, tra la Federazione italiana dei consorzi agrari, soc. coop. a r. l., la liquidazione giudiziale dei beni della Federazione italiana dei consorzi agrari soc. coop. a r. l. ceduti ai creditori col concordato preventivo, il custode giudiziale dei beni della Federazione italiana dei consorzi agrari soc. coop. a r. l. , il Ministero delle politiche agricole e forestali e consorzio agrario interprovinciale di Catania e Messina in l. c.a..

 

B) Credito di lire 105.886.396.424, alla data del 24 ottobre 2000, oltre interessi, nei confronti del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali derivante dal ripiano delle spese di gestione, nonché dagli interessi sui prestiti contratti per la corresponsione di acconto ai conferenti per l’attuazione delle operazioni di ammasso volontario dell’olio di oliva, finanziate dall’art. 21 della legge 2.6.1961, n. 454 e relativo alle gestione degli ammassi dell’olio di oliva relativi alle campagne 1963/64, 1964/65, 1965/66.

Il credito è oggetto del giudizio pendente con n. 80050/99 di R.G. dinanzi il Tribunale Civile di Roma, Sezione seconda, G.I. dott. Scaramuzzi, tra la Liquidazione Giudiziale dei beni ceduti ai creditori della Federconsorzi in c.p. e il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, introdotto con atto di citazione del 27 settembre 1999.

 

 

 


 

2°. Crediti verso il Ministero dell’economia e delle finanze: crediti per I.R.P.E.G., I.LO.R., I.V.A., IN.V.I.M. e altri tributi. 

 

 

1. Crediti per I.R.P.E.G. (imposta sul reddito delle persone giuridiche) di lire 49.942.104.000 e I.LO.R. (imposta locale sui redditi) per lire 2.380.451.000, oltre interessi maturati e maturandi,  vantati nei confronti del Ministero delle finanze, riconosciuti dal Ministero delle finanze – Dipartimento delle entrate – centro di servizio delle imposte dirette ed indirette di Roma - con lettera del 20/12/2000, prot. 02/400/127369/7, a firma del dirigente del II reparto dott.ssa Elena Ponte, chiesti a rimborso con la dichiarazione dei redditi relativa all’anno d’imposta 1993 (mod. 760/94) presentata in data 27 maggio 1994.

 

 2. Credito per I.R.P.E.G. (imposta sul reddito delle persone giuridiche) di lire 7.338.075.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti del Ministero delle finanze, riconosciuto dal Ministero delle finanze – Dipartimento delle entrate – centro di servizio delle imposte dirette ed indirette di Roma - con lettera del 20/12/2000, prot.02/400/127369/7, a firma del dirigente del II reparto dott.ssa Elena Ponte, chiesto a rimborso con la dichiarazione dei redditi relativa all’anno di imposta 1994 (mod.760/95) presentata il 28 giugno 1995.

 

3. Credito di lire 666.076.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti del Ministero delle finanze, per ritenute su dividendi non computate nella dichiarazione dei redditi relativa all’anno di imposta 1992 (mod.760/93), riconosciuto dalla commissione tributaria provinciale di Roma (sez. 24) con sentenza n° 290/24/99, emessa in data 25/10/1999, depositata in segreteria il 22/11/1999, passata in giudicato.

Per tale credito è stato notificato atto di precetto in data 04/07/2001 al Ministero delle finanze e alla Agenzia delle entrate competente per territorio.

 

         4. Credito di lire 10.092.940.000 a titolo di IRPEG indebitamente compensato con l’imposta ILOR a debito, come risultante dalla dichiarazione dei redditi relativa all’anno di imposta 1996 (mod. 760/97), quadro 760/M, per il quale è stato autorizzato il recupero con provvedimento del 16 – 21 novembre 2001.

 

5. Credito in contenzioso di lire 16.961.640.257, oltre interessi maturati e maturandi, nei confronti dell’ufficio IVA di Roma, ora Agenzia delle entrate – ufficio di Roma 1,  per il rimborso di I.V.A. (imposta sul valore aggiunto) indebitamente pagata relativa agli anni 1980/1981/1982/1983 e 1984, riconosciuto dalla commissione tributaria provinciale di Roma (sez. 63) con sentenza n° 14/63/01 del 15 gennaio 2001, depositata in segreteria il 2 marzo 2001.

Il contenzioso è attualmente pendente dinanzi alla commissione tributaria regionale di Roma a seguito di appello dell’Agenzia delle entrate – ufficio di Roma 1 – notificato il 18 maggio 2001, con discussione in pubblica udienza tenutasi in data 13 dicembre 2001, in attesa di sentenza.

 

6. Credito in contenzioso di lire 20.649.176.000, oltre interessi maturati e maturandi, nei confronti dell’Agenzia delle entrate – ufficio di Roma 1, per il rimborso di I.R.P.E.G. (imposta sul reddito delle persone giuridiche) scaturente dalla dichiarazione dei redditi presentata per l’anno 1996 (mod. 760/97) e portato a nuovo nelle successive dichiarazioni per l’anno 1997 (mod. 760/98) e 1998 (mod. unico 1999), chiesto a rimborso all’Agenzia delle entrate – ufficio di Roma 1 -  con istanza presentata in data 20 luglio 2001.

Avverso il silenzio rifiuto è stato proposto ricorso alla commissione tributaria provinciale di Roma con atto notificato all’Agenzia delle entrate – ufficio di Roma 1 -  per mezzo del servizio postale con raccomandata n° 7566 del 10/12/2001.

 

      7. Credito in contenzioso di lire 4.500.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Bari, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/1993 - den. 31, vol. 19 – relativa ad un immobile sito nel comune di Conversano (BA), via Guicciardini.

Per tale credito è stata presentata istanza di rimborso in data 19/04/1996.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria provinciale di Bari, a seguito di ricorso presentato in data 19/11/1997.

 

      8. Credito in contenzioso di lire 2.143.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Bari, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/1993 - den. 39, vol. 19 – relativa ad un immobile sito nel comune di Bari, localita’ Mungivacca.

Per tale credito è stata presentata istanza di rimborso in data 19/04/1996.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria provinciale di Bari, a seguito di ricorso presentato in data 19/11/1997.

 

      9. Credito in contenzioso di lire 28.979.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Bari, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/1993 - den. 36, vol. 19 – relativa ad un immobile sito nel comune di Bari, localita’ Mungivacca.

Per tale credito è stata presentata istanza di rimborso in data 19/04/1996.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria provinciale di Bari, a seguito di ricorso presentato in data 19/11/1997.

 

      10. Credito in contenzioso di lire 5.756.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Bari, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/1993 - den. 32, vol. 19 – relativa ad un immobile sito nel comune di Bitonto (BA), localita’ Mariotto.

Per tale credito è stata presentata istanza di rimborso in data 19/04/1996.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria provinciale di Bari, a seguito di ricorso presentato in data 19/11/1997.

 

      11. Credito in contenzioso di lire 6.010.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Bologna, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/1993 - den. 1244, vol. 4 – relativa ad un immobile sito nel comune di Castenaso (BO), via Fornale.

Per tale credito è stata presentata istanza di rimborso in data 14/11/1996.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria provinciale di Bologna, a seguito di ricorso presentato in data 20/11/1997.

 

      12. Credito in contenzioso di lire 12.503.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Brindisi, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/1993 - den. 85, vol. 11 – relativa ad un immobile sito nel comune  di Mesagne (BR), via Appia.

Il diritto al rimborso è stato riconosciuto con sentenza n° 621/02/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Brindisi, depositata in segreteria il 16/12/1999, non appellata.

 

      13. Credito in contenzioso di lire 14.822.500, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Jesi, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 96, vol. 17 – relativa ad un immobile sito nel comune di Castelbellino (AN), via Stazione.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 588/05/00 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Ancona, depositata in segreteria il 11/12/2000, allo stato non appellata.

 

      14. Credito in contenzioso di lire 4.675.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Ostuni (BR), per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data  29/07/93 - den.  91, vol. 11  – relativa ad un immobile sito nel comune di S. Vito dei Normanni (BR), loc. Mascava.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 572/01/00 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Brindisi, depositata in segreteria il 14/06/2000,  non appellata.

 

      15. Credito in contenzioso di lire 82.800.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Avezzano, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 27, vol. 8  – relativa ad un immobile sito nel comune di Trasacco (AQ), via Milano, 108.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 494/01/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di L’Aquila, depositata in segreteria il 30/12/1999,  non appellata.

 

      16. Credito in contenzioso di lire 5.200.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Cagliari, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 302, vol. 96 - relativa ad un immobile sito nel comune di Cagliari, via Mameli.

La commissione tributaria provinciale di Cagliari con sentenza n. 307/05/01 depositata in segreteria il 10/07/2001 ha respinto il ricorso presentato dalla Federconsorzi.

Pendono i termini per proporre appello alla commissione tributaria regionale di Cagliari.

 

      17. Credito in contenzioso di lire 41.150.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Catania, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 27/07/1993 - den. 36, vol. 22 – relativa ad un immobile sito nel comune di Catania, via C. Colombo.

Per tale credito è stata presentata istanza di rimborso in data 28/11/1996.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria provinciale di Catania, a seguito di ricorso presentato in data 15/06/1999.

 

      18. Credito in contenzioso di lire 6.284.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Cerignola (FG), per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 1054/6, vol. 1 – relativa ad un immobile sito nel comune  di Ortanova (FG), strada prov. Ortanova/Stazione.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 184/06/00 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Foggia, depositata in segreteria il 20/03/2000.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria regionale di Bari a seguito appello dell'ufficio in data 09/03/2001.

 

      19. Credito in contenzioso di lire 21.400.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ ufficio del registro di Cerignola (FG), per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 1066, vol. 1 – relativa ad un immobile sito nel comune di Trinitapoli (FG), via Liberta’.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 184/06/00 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Foggia, depositata in segreteria il 20/03/2000.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria regionale di Bari a seguito appello dell'ufficio in data 09/03/2001.

 

      20. Credito in contenzioso di lire 25.900.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ ufficio del registro di Chiavari (GE), per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 72, vol. 25  – relativa ad un immobile sito nel comune  di Chiavari (GE), Salita S. Michele.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 821/02/00 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Genova, depositata in segreteria il 18/09/2000.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria regionale di Genova a seguito appello dell'ufficio in data 17/10/2001.

 

      21. Credito in contenzioso di lire 9.706.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ ufficio del registro di Cremona, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 40, vol. 23 – relativa ad un immobile sito nel comune di Persico Dosimo (CR), via Ostiano.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 337/02/98 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Cremona, depositata in segreteria il 28/09/1999, non appellata.

 

      22. Credito in contenzioso di lire 5.200.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Ferrara, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/1993 - den. 103, vol. 4 – relativa ad un immobile sito nel comune di S. Martino Ferrarese (FE), via Buttifredo.

Per tale credito è stata presentata istanza di rimborso in data 11/11/1996.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria provinciale di Ferrara, a seguito di ricorso presentato in data 26/01/1999.

 

      23. Credito in contenzioso di lire 33.200.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell ufficio del registro di Foggia, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 15, vol. 12 – relativa ad un immobile sito nel comune di Foggia – zona fiera.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 237/06/00 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Foggia, depositata in segreteria il 10/04/2000.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria regionale di Bari a seguito appello dell'ufficio in data 19/04/2001.

 

      24. Credito in contenzioso di lire 7.950.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Gorizia, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 9, vol. 7 – relativa ad un immobile sito nel comune di Romans d’Isonzo (GO), via Latina.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 34/01/01 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Gorizia, depositata in segreteria il 24/05/2001, allo stato non appellata.

 

      25. Credito in contenzioso di lire 13.270.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ ufficio del registro di Gorizia, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 14, vol. 7 – relativa ad un immobile sito nel comune di Sagrado (GO), via Vittori.

Il diritto al rimborso è stato riconosciuto con sentenza n° 35/01/01 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Gorizia, depositata in segreteria il 24/05/2001, allo stato non appellata.

 

      26. Credito in contenzioso di lire 158.431.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Livorno, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 31, vol. 49 – relativa ad un immobile sito nel comune di Livorno, via Ippolito Nievo.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 179/04/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Livorno, depositata in segreteria il 10/06/1999 e confermata dalla commissione tributaria regionale di Firenze con sentenza n° 45/08/01, depositata in segreteria il 01/06/2001, allo stato non impugnata.

 

      27. Credito in contenzioso di lire 7.995.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Livorno, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 40, vol. 49 – relativa ad un immobile sito nel comune di Livorno, via Mayer.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 180/04/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Livorno depositata in segreteria il 10/06/1999 e confermata dalla commissione tributaria regionale di Firenze con sentenza n° 44/08/01, depositata in segreteria il 01/06/2001, allo stato non impugnata.

 

      28. Credito in contenzioso di lire 58.460.240, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ ufficio del registro di Mantova, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 729, vol. 1 – relativa ad un immobile sito nel comune di Mantova, Borgo Belfiore – via Cremonese.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 85/03/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Mantova, depositata in segreteria il 05/08/1999,  non appellata.

 

      29. Credito in contenzioso di lire 17.320.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Milazzo (ME), per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/1993 - den. 3 vol. 4 – relativa ad un immobile sito nel comune di Milazzo (ME), stazione, via Paro o via Albero.

Per tale credito è stata presentata istanza di rimborso in data 28/11/1996.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria provinciale di Messina, a seguito di ricorso presentato in data 26/01/1999.

 

      30. Credito in contenzioso di lire 560.000.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Napoli, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/1993 - den. 262, vol. 131 – relativa ad un immobile sito nel comune di Torre del Greco (NA), via Ferronia.

Per tale credito è stata presentata istanza di rimborso in data 28/11/1996.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria provinciale di Napoli, a seguito di ricorso presentato in data 26/01/1999.

 

      31. Credito in contenzioso di lire 7.467.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Perugia, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 41, vol. 55 – relativa ad un immobile sito nel comune di Marsciano (PG), piazza della Repubblica

Il diritto al rimborso è stato riconosciuto con sentenza n° 266/06/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Perugia, depositata in segreteria il 26/11/1999, non appellata.

 

      32. Credito in contenzioso di lire 35.750.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Piacenza, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 34, vol. 19 – relativa ad un immobile sito nel comune Castel S. Giovanni (PC), corso Matteotti

Il diritto al rimborso è stato riconosciuto con sentenza n° 93/02/00 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Piacenza, depositata in segreteria il 2/08/2001, allo stato non appellata.

 

      33. Credito in contenzioso di lire 6.717.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Pontedera (PI), per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 5, vol. 29 – relativa ad un immobile sito nel comune di Cascina (PI), loc. San Lorenzo alle Corti

Il diritto al rimborso è stato riconosciuto con sentenza n° 136/09/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Pisa, depositata in segreteria il 21/12/1999.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria regionale di Firenze a seguito dell’appello dell'ufficio in data  26/01/2001.

 

      34. Credito in contenzioso di lire 22.600.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Ravenna, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 43, vol. 35 – relativa ad un immobile sito nel comune di Ravenna (RA), fraz. Savio.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 231/02/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Ravenna, depositata in segreteria il 23/03/2000.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria regionale di Bologna a seguito appello dell'ufficio in data 26/04/2001.                   

 

      35. Credito in contenzioso di lire 19.928.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Roma, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 30/07/1993 - den. 89, vol. 37 – relativa ad un immobile sito nel comune di Roma, via Palestro, 35.

Per tale credito è stata presentata istanza di rimborso in data 5/12/1996.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria provinciale di Roma, a seguito di ricorso presentato in data 20/05/1999.

 

      36. Credito in contenzioso di lire 6.604.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di San Miniato (PI), per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 15, vol. 11 – relativa ad un immobile sito nel comune di Castelfranco di Sotto (PI), s. p. Francesca.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 137/06/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Pisa, depositata in segreteria il 21/12/1999.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria regionale di Firenze a seguito appello dell'ufficio in data  05/02/01.

 

      37. Credito in contenzioso di lire 5.147.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di San Miniato (PI), per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 25, vol. 11 – relativa ad un immobile sito nel comune di San Miniato (PI), loc. Stazione.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 137/06/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Pisa, depositata in segreteria il 21/12/1999.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria regionale di Firenze a seguito appello dell'ufficio in data 05/02/01.

 

      38. Credito in contenzioso di lire 7.879.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Suzzara (MN), per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 77, vol. 6 – relativa ad un immobile sito nel comune di Pegognaga (MN), via Circonvallazione.

Il diritto al rimborso è stato riconosciuto con sentenza n° 73/03/00 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Mantova, depositata in segreteria il 10/05/2000, non appellata.

 

      39. Credito in contenzioso di lire 13.060.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Volterra (PI), per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 27/07/93 - den. 44, vol. 25 – relativa ad un immobile sito nel comune di Montecatini Val di Cecina (PI), loc. Stradelli – s. s. Val di Cecina.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 138/06/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Pisa, depositata in segreteria il 21/12/1999.

Il contenzioso è attualmente pendente dinanzi alla commissione tributaria regionale di Firenze a seguito appello dell’ufficio in data 29/01/2001, con discussione in pubblica udienza tenutasi in data 13/12/2001, in attesa di sentenza.

 

      40. Credito in contenzioso di lire 18.033.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ ufficio del registro di Volterra (PI), per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 43, vol. 25 – relativa ad un immobile sito nel comune di Volterra (PI), Loc. Piani – via del Borgo di S. Stefano.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 138/06/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Pisa depositata in segreteria il 21/12/1999.

Il contenzioso è attualmente pendente presso la commissione tributaria regionale di Firenze a seguito appello dell’ufficio in data 29/01/2001, con discussione in pubblica udienza tenutasi in data 13/12/2001, in attesa di sentenza.

 

      41. Credito in contenzioso di lire 13.182.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ ufficio del registro di Fano, per invim decennale pagata in base a dichiarazione presentata in data 29/07/93 - den. 15, vol. 4 – relativa ad un immobile sito nel comune di Saltara (PS), s.s. Flaminia, loc. Calcinelli.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 4302/99 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Pesaro, depositata in segreteria il 01/04/1999, non appellata.

 

      42. Credito in contenzioso di lire 21.257.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ ufficio del registro di Cagliari, per invim straordinaria anno 1991 pagata in base a dichiarazione presentata in data 20/12/91 - den. 31, vol. 30 – relativa ad un immobile sito nel comune di Cagliari, via Roma, 231/233

Il diritto al rimborso è stato riconosciuto con sentenza n° 461/05/01 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Cagliari, depositata in segreteria il 19/09/2001, allo stato non appellata.

 

      43. Credito in contenzioso di lire 12.650.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Genova, per invim straordinaria anno 1991 pagata in base a dichiarazione presentata in data 20/12/91, relativa ad un immobile sito nel comune di Genova Pegli (GE), via Opisso, 155/159.

Il diritto al rimborso è stato riconosciuto con sentenza n° 731/20/01 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Genova, depositata in segreteria il 31/10/2001, allo stato non appellata.

 

      44. Credito in contenzioso di lire 42.916.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Napoli, per invim straordinaria anno 1991 pagata in base a dichiarazione presentata in data 20/12/1991, relativa ad un immobile sito nel comune di Napoli, via Pontano, 44.

Per tale credito è stata presentata istanza di rimborso in data 24/12/1996.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria provinciale di Napoli, a seguito di ricorso presentato in data 20/10/1999.

 

      45. Credito in contenzioso di lire 6.938.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Pontedera (PI), per invim straordinaria anno 1991 pagata in base a dichiarazione presentata in data 20/12/91 - den. 37, vol. 27 – relativa ad un immobile sito nel comune di Lari (PI), via Provinciale Livornese.

Il diritto al rimborso è stato riconosciuto con sentenza n° 141/06/00 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Pisa, depositata in segreteria il 08/11/2000, allo stato non appellata.

 

      46. Credito in contenzioso di lire 7.007.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Pontedera (PI), per invim straordinaria anno 1991 pagata in base a dichiarazione presentata in data 20/12/91 - den. 28, vol. 7 – relativa ad un immobile sito nel comune di Peccioli (PI), s. com. di Greta.

Il diritto al rimborso è stato riconosciuto con sentenza n° 141/06/00 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Pisa, depositata in segreteria il 08/11/2000, allo stato non appellata.

 

      47. Credito in contenzioso di lire 9.030.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Pontedera (PI), per invim straordinaria anno 1991 pagata in base a dichiarazione presentata in data 20/12/91 - den. 6, vol. 28 – relativa ad un immobile sito nel comune di S. Luce Orciano (PI), loc. Pieve S. Lucia,  via S. Luce.

Il diritto al rimborso e’ stato riconosciuto con sentenza n° 141/06/00 emessa dalla commissione tributaria provinciale di Pisa, depositata in segreteria il 08/11/2000, allo stato non appellata.

 

      48. Credito in contenzioso di lire 16.187.000, oltre interessi maturati e maturandi, vantato nei confronti dell’ufficio del registro di Sant’Agata di Militello (ME), per invim straordinaria anno 1991 pagata in base a dichiarazione presentata in data 20/12/1991, relativa ad un immobile sito nel comune di Sant’Agata di Militello (ME), via Cosenza.

Per tale credito è stata presentata istanza di rimborso in data 24/12/1996.

Il contenzioso pende dinanzi alla commissione tributaria provinciale di Messina, a seguito di ricorso presentato in data 20/10/1999.

 

49. Credito di lire 58.845.921, oltre interessi, a titolo di rimborso di tributi doganali non dovuti, corrisposti dalla Federconsorzi nel periodo 1969-1973, nei confronti del Ministero delle finanze, accertato con decreto ingiutivo del presidente del Tribunale di Firenze n. 3347/87, confermato con sentenza n. 1450/94, in data 1° marzo – 7 giugno 1994, del Tribunale di Firenze.

Tale sentenza è stata appellata dal Ministero con atto notificato in data 24 luglio 1995.

 


3°. Credito verso la Regione Puglia.

 

 

Credito di lire 19.701.456.731, per residua quota capitale, oltre interessi convenzionali, risultante dalla convenzionale Regione Puglia/banche di cui alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 33/96, per rogito dell’ufficiale rogante dott. Francesco L’Abbate, repertorio n. 4466, in data 23 giugno 1998, intercorsa tra il custode giudiziario dei beni della Federcorsorzi, avv. Francesco Lettera, e la Regione Puglia, in persona del prof. Salvatore Distaso; modificata con atto modificativo ed integrativo a rogito dell’ufficiale rogante Angelo Rapanà, in data 5 ottobre 2000, rep. N. 5324, registrato al secondo Ufficio circondariale delle entrate di Bari in data 17 ottobre 2000 al n. 2068, vol. I E, intercorso tra il liquidatore giudiziale dei beni della Federconsorzi, avv. prof. Enrico Gabrielli, e la Regione Puglia. 

Tale credito è stato sottoposto a pignoramento, con atto notificato il 4 dicembre 2001, ad istanza di Riccardo Montanari, per un credito di lire 825.544.393, oltre interessi legali e spese successive.

 


 

4°. Crediti verso l’INPS per restituzione anticipazioni

 

 

Credito di lire 3.897.128.000, oltre interessi, relativo alla restituzione delle anticipazioni del trattamento di integrazione salariale straordinaria, effettuate dalla Federconsorzi nel periodo che va dal 1991 al 1994, di spettanza dell’I.N.P.S. e da quest’ultima non restituite. Detto credito è stato riconosciuto con sentenza del Tribunale di Roma – Sezione Lavoro – Primo grado, Giudice Dott.ssa Bajardi (n. 95033/98 di R.G.) con dispositivo emesso in data 26 novembre 2001.

 

 


 

5°. Crediti verso i Consorzi Agrari Provinciali o Interprovinciali

 

 

1. Credito di lire 1.850.000.000= nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Livorno in l.c.a., portato dai seguenti quattro vaglia cambiari emessi dal predetto consorzio all’ordine della Federazione italiana dei consorzi agrari: n. 301086, con scadenza 3 maggio 1991, per lire 450.000.000=; n. 301087, con scadenza 3 maggio 1991, per lire 300.000.000=; n. 301088, con scadenza 10 maggio 1991, per lire 700.000.000=;  n. 303514, con scadenza 12 maggio 1991, per lire 400.000.000=.  Tali titoli sono, allo stato, agli atti del giudizio iscritto al n. 223/99 r.g. pendende dinanzi alla Corte d’Appello di Firenze.

 

2. Credito di lire 3.200.000.000= nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Grosseto in l.c.a., iscritto nello stato passivo, portato dai seguenti quattro vaglia cambiari emessi dal predetto consorzio: n° 298350, emesso in Grosseto il 17/04/1990, all’ordine della Federazione italiana dei consorzi agrari, per lire 1.000.000.000=, con scadenza al 16/04/1991, con annotazione di quietanza del 20% dell’importo facciale in attuazione di riparto parziale; n° 298351 emesso in Grosseto il 17/04/1990, all’ordine della Federazione italiana dei consorzi agrari, per lire 1.000.000.000=, con scadenza al 16/04/1991, con annotazione di quietanza del 20% dell’importo facciale in attuazione di riparto parziale; n° 298352 emesso in Grosseto il 17/04/1990, all’ordine della Federazione italiana dei consorzi agrari, per lire 1.000.000.000=, con scadenza al 16/04/1991, con annotazione di quietanza del 20% dell’importo facciale in attuazione di riparto parziale; n° 298353 emesso in Grosseto il 17/04/1990, all’ordine della Federazione italiana dei consorzi agrari, per lire 1.000.000.000=, con scadenza al 16/04/1991, con annotazione di quietanza del 20% dell’importo facciale in attuazione di riparto parziale.

 

3. Credito di lire 800.000.000= nei confronti del Consorzio Agrario Interprovinciale di Lucca e Massa in l.c.a., iscritto nello stato passivo, portato dai seguenti due vaglia cambiari emessi dal predetto consorzio: n° 293810 emesso in Lucca il 05/04/1990, all’ordine della Federazione italiana dei consorzi agrari, per lire  400.000.000=, con scadenza al 05/04/1991; n° 293811 emesso in Lucca il 07/04/1990, all’ordine della Federazione italiana dei consorzi agrari, per lire 400.000.000=, con scadenza al 07/04/1991

 

4. Credito di lire 2.500.000.000= nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Cosenza in l.c.a., portato dal seguente vaglia cambiario emesso dal predetto consorzio: n° 339768 emesso in Cosenza il 25/02/1991, all’ordine della Federazione italiana dei consorzi agrari, per lire 2.500.000.000=, con scadenza al 24/01/1992, protestato in data 28/01/1992.

 

5. Credito di lire 2.500.000.000= nei confronti del Consorzio Agrario Interprovinciale di Ragusa e Siracusa in l. c.a., portato dal seguente vaglia cambiario emesso dal predetto consorzio: n° 340768 emesso in Siracusa il 28/02/1991, all’ordine della Federazione Italiana dei Consorzi Agrari per lire 2.500.000.000=, con scadenza al 09/02/1992, protestato in data 12/02/1992.

 

6. Credito di lire 4.000.000.000= nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Pavia in l.c.a., iscritto nello stato passivo, portato dal seguente vaglia cambiario emesso dal predetto consorzio: n° 336864 emesso in Pavia il 14/02/1991, all’ordine della Federazione italiana dei consorzi agrari per lire 4.000.000.000=, con scadenza al 18/01/1992, protestato in data 22/01/1992.

 

7. Credito di lire 6.000.000.000=  nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Novara in l.c.a., di cui lire 4.000.000.000=  portato dai seguenti due vaglia cambiari emessi dal predetto consorzio: n. 352969, emesso in Novara il 6 maggio 1991, con scadenza al 16 novembre 1991, per lire 2.000.000.000=; n. 352970, emesso in Novara il 6 maggio 1991, con scadenza 16 novembre 1991, per lire 2.000.000.000=; credito ammesso al passivo della liquidazione coatta amministrativa del consorzio con transazione del gennaio 2000, “con riserva e sotto condizione di presentazione dei titoli”.

 

8. Credito di lire 8.801.211.822 nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Foggia in l.c.a., per vendita di merci, ammesso al passivo della liquidazione coatta alla voce “fornitori merci”, come da comunicazione del commissario liquidatore del consorzio del 13 febbraio 2001.

 

9. Credito di lire 149.283.056=, nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Trapani in l.c.a., residuante dall’originario maggior credito di lire 12.860.292.361, scaturito dal saldo del conte di gestione, compensato in parte con il controcredito del consorzio di lire 1.290.070.834, come accertato con sentenza del Tribunali di Trapani n. 749/2000 emessa in data 23 ottobre 2000, depositata il 27 novembre 2000, e ceduto per la restante parte di lire 11.420.938.471 ad S.G.R. S.p.A..

 

10. Credito di lire 4.155.511.540=, vantato nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Catanzaro in l.c.a., per restituzione delle somme dalla Federconsorzi corrisposte all’A.I.M.A. a titolo di rimborso del valore del quantitativo di olio di proprietà dell’A.I.M.A. depositato presso il C.A.P. di Catanzaro e rubato nel corso della campagna 1985-86.

Tale credito è oggetto del giudizio di opposizione allo stato passivo della l.c.a. del predetto consorzio pendente dinanzi al Tribunale di Catanzaro, n. 1594/1992  r.r..

 

11. Credito di lire 1.750.000.000=. nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Catanzaro in l.c.a. ammesso al passivo condizionatamente alla presentazione delle cambiali, che allo stato non sono nella disponibilità del liquidatore giudiziale dei beni della Federconsorzi.

 

12. Credito di lire 185.801.501=, vantato nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Benevento in l.c.a.: quanto a lire 94.093.360. per fatture commerciali (n. 90 del 20/04/93, n. 323 del 31/05/93, n. 99 del 30/11/94, n. 273 del 13/06/94) emesse per vendita di sementi, al netto dei resi (note di credito n 5R00055 del 31/10/94, n. 0R00035 del 16/06/95 e 5R00007 del 2/11/95)  con scadenza dal 31.8.1993 al 30.11.1995, quanto a lire 70.673.674. per saldo dell’ex conto corrente di gestione relativo al periodo che va dal 13.4.1992 al 20.5.1994, quanto a lire 15.205.940, per fatture cedute dalla società Arsol alla Federconsorzi; quanto a lire 5.828.527. per fitti attivi. Tale credito è oggetto della domanda tardiva di ammissione al passivo della l.c.a. del predetto consorzio pendente dinanzi il Tribunale di Benevento con n. 46/98 di r.g..

 

13. Credito di lire  39.384.651= nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Teramo in l.c.a. relativo alla “gestione sementi”, come da comunicazione ex art. 207 l. fall. del commissario liquidatore, fatta con lettera raccomandata con a.r. in data 14 maggio 1998.

Il liquidatore giudiziale dei beni della Federconsorzi, con lettera del 5 giugno 1998, ha contestato il mancato computo degli interessi.

 

14. Credito di lire 132.024.616=, nei confronti Consorzio Agrario Provinciale di Vercelli in l.c.a.,  ammesso al passivo in chirografo, come da comunicazione del commissario liquidatore del predetto consorzio del 22 novembre 1996.

 

15. Credito di lire 22.432.851=, nei confronti del del Consorzio Agrario Provinciale di Modena in l.c.a., ammesso al passivo in chirografo.

 

16. Credito di lire 234.157.232, nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Bergamo in l.c.a., ammesso al passivo in chirografo, come da comunicazione del commissario liquidatore del predetto consorzio del 26 luglio 2001.

 

 


6°. Credito verso il Comune di Gioia Tauro 

 

 

Credito di somma allo stato non quantificata nei confronti del Comune di Gioia Tauro, vantato a titolo di risarcimento del danno per ‘occupazione acquisitiva’, a seguito di originaria occupazione ”temporanea e d’urgenza” autorizzata dal Prefetto della Provincia di Reggio Calabria con decreto n.2261 dell’11 agosto 1987, avente ad oggetto i seguenti immobili, siti nel Comune di Gioia Tauro: a) partita 1729, foglio 25, mappale 377, area di sedime sup. 347; b) partita 1729, foglio 25, mappale 377, fabbricato sup. 270; c) partita 1729, foglio 25, mappale 376, area sup. 580; d) partita 1729, foglio 25, mappale 374, area sup. 674; e) partita 1729, foglio 25, mappale 374, fabbricato sup. 674.

Tale credito è oggetto del giudizio di cognizione pendente dinanzi al Tribunale di Palmi, n. 406/93 r.g..


7°. Credito verso il Comune di Latina. 

 

 

Credito di somma allo stato non quantificata nei confronti del Comune di Latina, vantato a titolo di risarcimento del danno per “occupazione acquisitiva” a seguito di originaria occupazione ”temporanea e d’urgenza” autorizzata con deliberazione della Giunta Municipale n. 1517 del 15 luglio 1991 relativa ad immobile sito nel Comune di Latina, distinto in catasto alla partita 805, foglio 137, particella 59.

Tale credito è oggetto di giudizio di cognizione pendente dinanzi al Tribunale di Latina, n. 7662/94 r.g..


 8°. Crediti vari.

 

 

1. Credito di lire 1.068.366.823= nei confronti del Banco di Napoli S.p.A. per interessi sul deposito effettuato presso di esso, in favore della Federconsorzi, dalla Regione Puglia in relazione alle campagne dei cereali degli anni 1988/1989 e 1989/1990.

         Tale credito è oggetto del giudizio di opposizione al decreto ingiuntivo n. 993, in data 22-29 marzo 1999, emesso del Presidente del Tribunale di Roma, pendente dinanzi allo stesso Tribunale di Roma, sezione X Civile, n. 46210/99 r.g.

 

2. Credito di lire 1.000.000.000=  nei confronti di Lauro Dal Pont per risarcimento del danno derivante dalla sottrazione di materiale da costruzione di proprietà della Federconsorzi.

Tale credito è oggetto del giudizio di cognizione pendente dinanzi il Tribunale di Livorno n. 1039/89 r.g..

 

3. Credito di U.S. $ 5.023,071= nei confronti della Agenzia Marittima R. Turchi s.a.s., a titolo di risarcimento del danno derivante dalla presenza di corpi estranei nella merce trasportata.

 Tale credito è oggetto di giudizio di cognizione pendente dinanzi al Tribunale di Ravenna, n. 2670/91 r.g..

 

4. Credito di lire 30.420.415= nei confronti di Ginese Gilda, portato da cambiali agrarie emesse in favore della Federconsorzi per lire 17.952.490.

Tale credito è oggetto del giudizio di opposizione al decreto ingiuntivo emesso in data 19 giugno 1996 dal Pretore di Corigliano Calabro, pendente dinanzi al Tribunale di Rossano, n. 3311/96 r.g..

 

5. Credito di lire 29.287.888= nei confronti della Fratelli Di Genio s.r.l. e degli eredi dell’Avv. Mario Mautone, derivante, quanto alla Fratelli Di Genio s.r.l. dalla mancata restituzione di somme ottenute in finanziamento dalla Banca Nazionale del Lavoro a fronte della emissione di effetti cambiari avallati dalla Federconsorzi, con scadenza 30 marzo 1980 e 30 settembre 1980, protestati e, quanto agli eredi dell’Avv. Mautone, dalla mancata consegna alla Federconsorzi delle somme dal medesimo ricevute dalla società debitrice, nella qualità di domiciliatario del difensore della Federconsorzi, Avv. Gennaro Cappuccio.

Tale credito è oggetto di giudizio di cognizione pendente dinanzi al Tribunale di Vallo della Lucania, n. 289/87 r.g..

 

6. Credito di lire 142.000.000=, oltre interessi e rivalutazione monetaria, nei confronti di Vicentini Alfonso, derivante dalla transazione conclusa tra il Consorzio Agrario Provinciale di Teramo, in proprio e quale mandatario della Federconsorzi, e il Vicentini in data 11 giugno 1987, accertato con sentenza n. 11269 del 19 giugno 1996 dal Tribunale di Roma, avverso la quale pende appello dinanzi alla Corte d’Appello di Roma, n. 3367/97 r.g..

7. Credito di lire 18.150.662. ammesso al passivo del Fallimento SAM di Pascucci Silvana s.a.s., pendente dinanzi al Tribunale di Roma.

 

8. Credito di lire 64.642.330 ammesso al passivo del Fallimento Imperia Transiti s.r.l., pendente dinanzi al Tribunale di Imperia.

 

9. Credito di lire 5.100.000 ammesso al passivo del Fallimento Comeco s.r.l., pendente dinanzi al Tribunale di Avezzano.

 

10. Credito di lire 3.074.756.834=, portato da cambiali (relative al “piano verde”) emesse da produttori agricoli all’ordine della Federconsorzi, la domanda di rivendicazione delle quali, proposta dalla Federazione italiana dei consorzi agrari soc. coop. a r.l. nei confronti nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Trapani in l.c.a., è stata accolta dal Tribunale di Trapani, con sentenza del 27 novembre 2000.

        

11. Credito di complessive lire 363.791.234=, portato da n° 132  cambiali agrarie, emesse da produttori agricoli all’ordine della Federconsorzi per un pari importo facciale, la domanda di rivendicazione delle quali, proposta dal liquidatore giudiziale dei beni della Federconsorzi nei confronti del Consorzio Agrario Provinciale di Nuoro in l.c.a., è stata accolta dal Tribunale di Nuoro con sentenza n. 322/01 del 9 maggio 2001.

 

12. Credito di Lire 21.778.766.640, oltre accessori, per recupero dei contributi associativi relativi agli anni dal 1986 al 1990 nei confronti della Confederazione Generale dell’Agricoltura Italiana.

Tale credito è oggetto del giudizio di cognizione pendente dinanzi al Tribunale di Roma, Sezione II Civile, n. 21763/98 r.g..

 

13. Credito di lire 3.200.000.000, oltre interessi e spese, nei confronti del Sig. Gennaro Lendi e del Banco di Napoli S.p.A., quanto al Lendi, a titolo di residuo corrispettivo della cessione pro soluto del credito vantato dalla Federconsorzi nei confronti della Sasa S.r.l., stipulata con contratto del 23 febbraio 1995; e, quanto al Banco di Napoli, a titolo di garanzia fideiussoria a prima richiesta, prestata in data 22 febbraio 1995.

Il credito verso il Lendi è oggetto del giudizio di cognizione pendente dinanzi alla Corte d’Appello di Roma, n. 6716/2000 r.g..

Il credito verso il Banco di Napoli è oggetto del giudizio di opposizione al decreto ingiuntivo n. 10889/2001, emesso dal presidente del Tribunale di Roma in data 19 luglio 2001, pendente dinanzi allo stesso Tribunale, sezione, X civile.

 

14. Credito di lire 942.597.603, al 31 maggio 1995, nei confronti della Fondazione I.D.I.S., a titolo di interessi sulla somma di lire 8.500.000.000, rappresentante il debito nei confronti della Federconsorzi di cui era titolare la Fabbrica Interconsorziale di Concimi e Prodotti Chimici della Campania s.r.l., assunto a proprio carico, per patto espresso, dalla Fondazione.

 

15. Credito di lire 5.772.915.022 nei confronti della. Ce.A.S. soc. coop. a r.l., derivante dall’attività di gestione del patrimonio zootecnico della Federconsorzi e oggetto della domanda spiegata dal liquidatore giudiziale dei beni della Federconsorzi dinanzi al Collegio arbitrale costituito con contratto di compromesso per arbitrato rituale del 27 luglio 1994.

 

16. Credito di lire 43.823.748.639 nei confronti della. C.A.S.O. soc. coop. a r.l., derivante dall’attività di gestione del patrimonio zootecnico della Federconsorzi e oggetto della domanda spiegata dal liquidatore giudiziale dei beni della Federconsorzi dinanzi al Collegio arbitrale costituito con contratto di compromesso per arbitrato rituale del 27 luglio 1994.

 

17. Credito di Lit. 47.977.014.788 nei confronti di Carlo Cupo e Gerardo Bilotta per risarcimento di danni, oggetto del giudizio di cognizione pendente dinanzi al Tribunale di Roma, n. 86727/94 r.g., nel corso del quale è stata emessa ordinanza ex art. 186-quater c.p.c. per detta somma.

 

18. Credito di somma allo stato non quantificata, nei confronti di Franceschini Costantino, Franceschini Maurizio, Sbernadori, Rossi, Filippi, Capo, Ferrini, Duca, Peretti, Piselli, Scagliarini, Balocco, Diotallevi, per risarcimento di danni, oggetto di costituzione di parte civile nel procedimento penale a carico dei sopranominati soggetti, dinanzi al Tribunale di Perugia, proc. n. 1034/94 r.g. g.i.p. - n. 975/93 r.g.n.r..

 

19. Crediti cambiari nei confronti dei seguenti produttori agricoli attivati per il recupero:

 

Ø      De Luca Alfonso per Lit. 44.284.000 in recupero giudiziale, presso Avv. Maria Rosaria Visconti.

 

Ø      Cammalleri Giuseppe e Castronovo Giovanna per Lit. 42.226.312  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Perricone Giuseppe, Perricone Leonardo e Manzullo Carmela per Lit. 40.264.208  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Ciardullo Carmine e Serrago Antonio per Lit. 37.551.542 in recupero giudiziale, presso Avv. Giovanni Tortorici.

 

Ø      Barberi Vincenzo per Lit. 37.293.262  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Savarese Assunta e Biancamano Giuseppe per Lit. 33.739.805  in recupero giudiziale, presso Avv. Maria Rosaria Visconti.

 

Ø      Franco Angelo per Lit. 32.700.000 in recupero giudiziale, presso Avv. Maria Rosaria Visconti.

 

Ø      Lubrano Maria per Lit. 32.591.350 in recupero giudiziale, presso Avv. Nina Perrotta.

 

Ø      Antonuccio Francesco e Tricoci Giuseppe per Lit. 30.999.241  in recupero giudiziale, presso Avv. Giovanni Tortorici.

 

Ø      Manca Filippo di Lit. 29.623.944 in recupero giudiziale, presso Avv. Andrea Delitala.

 

Ø      Sigg.ri Petito Francesco e Guaglione Antonietta per Lit. 29.340.150  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Dichiara Salvatore per Lit. 28.947.667  in recupero giudiziale, presso Avv. Domenico Orlandi.

 

Ø      Prisco Clemente per Lit. 24.922.270  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      De Vita Vito per Lit. 24.918.447  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Vanacore Raffaele per Lit. 23.191.660  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Abbatemarco Francesco per Lit. 23.030.081 in recupero giudiziale, presso Avv. Maria Rosaria Visconti.

 

Ø      Meluccio Vittorio per Lit. 22.983.560  in recupero giudiziale, presso Avv. Walter Renzulli.

 

Ø      Nappi Andrea per Lit. 22.029.928  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Amendola Catello per Lit. 21.552.332  in recupero giudiziale, presso Avv. Maria Rosaria Visconti.

 

Ø      De Filitto Maurizio per Lit. 20.867.331  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Marino Caterina per Lit. 20.065.235  in recupero giudiziale, presso Avv. Giovanni Tortorici.

 

Ø      De Rosa Gerardo per Lit. 18.882.000  in recupero giudiziale, presso Avv. Maria Rosaria Visconti.

 

Ø      Foconi Lorenzo per Lit. 18.574.391 in recupero giudiziale, presso Avv. Gianfranco Cecchi Aglietti.

 

Ø      De Fazio Antonio e De Fazio Luigi per Lit. 18.437.144  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Eredi Altomare Elvira per Lit. 18.193.694  in recupero giudiziale, presso Avv. Prof. Giuseppe Tucci.

Ø      Lupo Francesco per Lit. 17.034.441  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Petrizzo Francesco per Lit. 16.979.525  in recupero giudiziale, presso Avv. Maria Rosaria Visconti.

 

Ø      Manzullo Carmela per Lit. 16.513.494  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Colli Franca e Di Franco Virginia per Lit. 16.110.918 in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Abbatemarco Giuseppe per Lit. 16.090.103  in recupero giudiziale, presso Avv. Maria Rosaria Visconti.

 

Ø      Zagaria Vincenzo per Lit. 13.709.800 in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Bavoso Anna per Lit. 11.164.160  in recupero giudiziale, presso Avv. Maria Rosaria Visconti.

 

Ø      Luongo Angelo per Lit. 10.463.015  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Caprio Francesco per Lit. 10.012.491  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Falbo Dora per Lit. 9.750.996  in recupero giudiziale .

 

Ø      Diana Nicola per Lit. 9.700.000 in recupero giudiziale, presso Avv. Raffaele Ambrosca.

 

Ø      Di Clemente Agnese per Lit. 9.684.360  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Mollo Sergio per Lit. 9.159.440 in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Leone Rosario Antonino e Leone Salvatore per Lit. 8.372.573  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Canicattì Giuseppe per Lit. 8.274.629  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Disabato Vitantonio per Lit. 8.036.675  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Moscato Giuseppe per Lit. 7.307.630 in recupero giudiziale, presso Avv. Vittorio Fusaro.

 

Ø      Russo Giois Anna per Lit. 7.266.430 in recupero giudiziale.

 

Ø      Mirarchi Luigi per Lit. 7.153.288 in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Verrone Maria Teresa per Lit. 7.117.400  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Cicconetti Sergio per Lit. 7.050.000  in recupero giudiziale, presso Avv. Claudio Pesce.

 

Ø      Cofone Angelo per Lit. 6.902.836  in recupero giudiziale.

 

Ø      Cafasso Giovanni per Lit. 6.889.020 in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Ianniello.

 

Ø      Saccomando Calogero per Lit. 6.877.158  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Ferraro Margherita e Terrasi Francesco per Lit. 6.746.026  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Umberto Torlo per Lit. 5.911.402 in recupero giudiziale, presso Avv. Maria Rosaria Visconti.

 

Ø      Vecchio Verderame Maria per Lit. 5.472.803 in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      D’Azzo Domenico per Lit. 4.997.204 in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Alotto Giovanni per Lit. 4.913.133  in recupero giudiziale, presso Avv. Vincenzo Mascolo.

 

Ø      Petrizzo Maria di Lit. 4.056.482  in recupero giudiziale, presso Avv. Maria Rosaria Visconti.

 

Ø      Marino Caterina di Lit. 2.811.571  in recupero giudiziale, presso Avv. Giovanni Tortorici

 

Ø      Rizzo Francesco di Lit. 2.142.936  in recupero giudiziale.

 

Ø      Cantile Vincenzo di Lit. 1.009.003 in recupero giudiziale, presso Avv. Walter Russo.

 

Ø      Chessa Tommaso per lire 5.832.636 in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Petrucci Aldo per lire 7.498.695 in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

Ø      Valentini Bruno di lire 888.118, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Viggiano Francesco per lire 4.449.694, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Serra Giovanni di lire 8.012.021, attualmente in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Spampinato Salvatore per lire 657.117, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Nicolosi Salvatore per lire 2.451.708, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Marchetta Venera per lire 3.396.965, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Marchese Antonino per lire 2.024.961, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Castrogiovanni Francesco per lire 3.389.800, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Pizzuta Eloro Ass. Agr. per lire 21.512.886, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Solinas Salvatore per lire 11.570.433, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Pistis Gino per lire 32.443.422, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Cassatella Michele per lire 1.896.665, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Grifagni Gilberto per lire 3.951.962, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Fragale Giuseppe per lire 6.520.702, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Orecchioni Luigi per lire 4.364.726, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Bottoni Domenico per lire 5.538.382, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Cavoto Antonio per lire 1.588.832, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Carnevale Giuseppe per lire 2.764.080, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Casiero Giuseppe per lire 8.312.234, attualmente in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Cericola Rocco per lire 2.326.043, attualmente in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Drago Anna Maria per lire 2.565.321, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Micieli Angelo per lire 5.537.999, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Accattatis Cesare per lire 2.485.435, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Trovato Nunzio per lire 429.272, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Trovato Salvatore per lire 980.013,  in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Messina Coop. s.r.l. per lire 4.255.207, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Carrus Graziano per lire 36.125.702, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Contini Angelino per lire 1.338.318, attualmente in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Pirrera Carmelo per lire 5.305.496 in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Romano Giuseppe Pompeo per lire 2.218.724, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Cualbu Pierino Gianni per lire 5.404.507, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Campanella Vito per lire 2.870.270, attualmente in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Zarra Lucia  per lire 13.785.988, attualmente in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.

 

Ø      Luppino Vincenzo per lire 2.324.814, in recupero presso l'avv. Silvia Guicciardi.


 

9°. Partecipazioni in società e consorzi.

 

 

 

1. SOCIETA’ INTERCONSORZIALE TOSCANA CONCIMI – SITOCO s.r.l. in liquidazione con sede in Roma, via Curtatone n.3, c.s. lire 220.000.000= i.v., c.f. 01374070587, iscritta al Registro delle imprese di Grosseto al n° 2299.

Partecipazione posseduta dalla Federconsorzi: una quota pari al 33,18% del capitale sociale.

La società è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Roma – sezione fallimentare -  in data 21 giugno 2001 con sentenza n° 756/01, n° fallimento 66873.

 

         2. INTERAUDIT FORMAZIONE s.p.a. in liquidazione con sede in Roma via Salaria n° 231, c.s. lire 800.000.000=, p.i. 01527071003, iscritta al Registro delle imprese di Roma al n° 7379/83.

Partecipazione di Federconsorzi: n° 36.000 azioni ordinarie di lire 1.000 ciascuna, per complessive lire 36.000.000= rappresentate dal certificato azionario n° 3, pari al 4,5 % circa del capitale sociale.

 

3. OR.FE.VI. – ORGANIZZAZIONE FEDERCONSORZI VINI – SOCIETA’ PER AZIONI, con sede in Roma, via Curtatone n.3, c.f. 00798330585, iscritta al registro delle imprese di Roma al n° 1255/1958, c.s. lire 10.000.000=.

Partecipazione posseduta dalla Federconsorzi: n° 1.400 azioni ordinarie da lire 1.000 ciascuna, pari al 14% del capitale sociale, portate dai seguenti titoli:

-         certificato azionario n° 1 di 200 azioni, emesso il 1 febbraio 1967;

-         certificato azionario n° 2 di 200 azioni, emesso il 1 febbraio 1967;

-         certificato azionario n° 6 di 500 azioni, emesso il 1 febbraio 1967;

-         certificato azionario n° 10 di 500 azioni, emesso il 1 febbraio 1967;

La società è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Roma – sezione fallimentare -  in data 2 maggio 2001, n° fallimento 66637.

 

4. INTERNATIONAL COOPERATIVE PETROLEUM ASSOCIATION - ICPA - con sede in U.S.A., stato di New York, città di New York, capital Stock  US$ 15.000.000,00=

Partecipazione posseduta da Federconsorzi: n. 15 azioni per complessivi US$ 400,00= rappresentate da:

-         certificato azionario n° 248 di 1 azione, emesso il 1 maggio 1971;

-         certificato azionario n° 92 di 1 azione, emesso il 20 dicembre 1961;

-         certificato azionario n° 195 di 3 azioni, emesso il 1 maggio 1967;

-         certificato azionario n° 35 di 10 azioni, emesso l’8 ottobre 1957.

 

5. CONSORZIO AGRARIO PROVINCIALE DI VENEZIA, con sede in Mestre – via Porto di Caverniago n° 36, C.F. 00185330271, iscritto al Registro delle Imprese di Venezia 3236.

Partecipazione posseduta dalla Federconsorzi: n° 10 azioni del valore nominale di lire 100= ciascuna, per un totale di lire 1.000=, rappresentate dal certificato azionario n° 3273, emesso in data 15 ottobre 1958.

 

6. CONSORZIO AGRARIO PROVINCIALE DI TORINO, con sede in Torino – via Tommaso Grossi n° 15, C.F. 00498480011, iscritto al Registro delle imprese di Torino n° 209/14, in liquidazione coatta amministrativa, con esercizio provvisorio.

Partecipazione posseduta dalla Federconsorzi: n° 10 azioni del valore nominale di lire 100= ciascuna, per un totale di lire 1.000=, rappresentate da un certificato azionario senza numero, emesso in data 10 dicembre 1958.

 

7. CONSORZIO AGRARIO PROVINCIALE DI PIACENZA, con sede in Piacenza, via Colombo n° 35, C.F. 00105680334, iscritto al Registro delle imprese di Piacenza al n° 1021.

Partecipazione posseduta dalla Federconsorzi: n° 10 azioni del valore nominale di lire. 100= ciascuna, per un totale di lire 1.000=, rappresentate dal certificato azionario n° 2226, emesso in data 23 dicembre 1967.

 

8. CONSORZIO AGRARIO PROVINCIALE DI NOVARA, con sede in Novara – Piazza Martiri della Libertà n° 6, in Liquidazione Coatta Amministrativa, con esercizio provvisorio.

Partecipazione posseduta dalla Federconsorzi: n° 10 azioni del valore nominale di lire 100= ciascuna, per un totale di lire 1.000=, come da ricevuta n° 4176, emessa in data 28 febbraio 1948.

 

9. CONSORZIO AGRARIO PROVINCIALE DI LATINA, con sede in Latina, via S.S. 156, Km. 52,200, C.F. 00238580591, iscritto al Registro delle imprese di Latina al n° 8.

Partecipazione posseduta dalla Federconsorzi: n° 300 azioni del valore nominale di lire 100= ciascuna, per un totale di lire 3.000=, rappresentate dal certificato azionario n° 2001, emesso in data 1 ottobre 1952.

 

10. CONSORZIO AGRARIO PROVINCIALE DI RAVENNA, con sede in Ravenna, via Mazzini n° 49, C.F. 00167370394, iscritto al Registro delle imprese di Ravenna al n° 73.

Partecipazione posseduta dalla Federconsorzi: n° 130 azioni del valore nominale di lire 100= ciascuna, per un totale di lire 1.300=, rappresentate dal certificato azionario n° 00001, emesso in data 9 gennaio 1959.

 

11. SVENSK ITALIENSKA HANDELS, AKTIEBOLAGET con sede in Svezia, città di  Stoccolma.

Partecipazione posseduta dalla Federconsorzi: n° 100 azioni ordinarie da kronor 20 ciascuna, portate dai seguenti titoli:

-         certificato azionario n° 191-200 di 10 azioni, emesso il 15 maggio 1934;

-         certificato azionario n° 201-210 di 10 azioni, emesso il 15 maggio 1934;

-         certificato azionario n° 201-220 di 10 azioni, emesso il 15 maggio 1934;

-         certificato azionario n° 221-230 di 10 azioni, emesso il 15 maggio 1934;

-         certificato azionario n° 231-240 di 10 azioni, emesso il 15 maggio 1934;

-         certificato azionario n° 241-250 di 10 azioni, emesso il 15 maggio 1934;

-         certificato azionario n° 251-260 di 10 azioni, emesso il 15 maggio 1934;

-         certificato azionario n° 261-270 di 10 azioni, emesso il 15 maggio 1934;

-         certificato azionario n° 271-280 di 10 azioni, emesso il 15 maggio 1934;

-         certificato azionario n° 281-290 di 10 azioni, emesso il 15 maggio 1934;

 

12. SOCIETA’ PRODUTTORI SEMENTI S.pA., con sede in Bologna, Galleria del Reno 3.

Partecipazione posseduta dalla Federconsorzi: n° 10 azioni del valore nominale di lire 100= ciascuna, per un totale di lire 1.000=, rappresentate dal certificato azionario n° 84, emesso in data 12 agosto 1918.

 

 

 

 

 


 

 

10°. Crediti nei confronti di Società ex controllate ed ex collegate.

 

 

      1. Credito di lire 9.103.832.006, insinuato al passivo del fallimento della SOCIETA’ INTERCONSORZIALE TOSCANA CONCIMI - SITOCO s.r.l. capitale sociale lire 220.000.000, sede in Roma – via Curtatone, 3– c.f. 01374070587.

 

2. Credito di lire 2.173.134 vantato nei confronti della OR.FE.VI. s.p.a. – capitale sociale lire 10.000.000, sede in Roma (RM) – via Curtatone, 3, c.f. 00798330585,  dichiarata fallita.

 

3. Credito di lire 22.930.076 vantato nei confronti della FEDEREXPORT S.A. Zurigo – dichiarata fallita.

 

4. Credito di lire 282.509.078 vantato nei confronti della FEDEXPORT LTD  Londra c/o MO.MO. s.r.l., v.le del Lavoro, 11 Verona (VE).

 

5. Credito di lire 789.252 vantato nei confronti della FATA ASSICURAZIONI s.p.a., capitale sociale lire 20.000.000.000, sede in Roma via Urbana, 169/A, c.f. 00409920584.

 

6. Credito di lire 73.250 vantato nei confronti della VILLA YORK s.r.l. capitale sociale lire 300.000.000, sede in Roma (RM) – via Curtatone, 3, c.f. 02699410581.

 

7. Credito di lire 41.349.002 vantato nei confronti della S.I.A.R.T. – SOCIETA’ INDUSTRIALE AGRICOLA RINASCIMENTO TRAPANESE s.r.l., capitale sociale lire 200.000.000, sede in Roma (RM) – via Ennio Quirino Visconti, 80, c.f. 00062920814.

 

8. Credito di lire 25.602.661 vantato nei confronti della MONFER s.p.a. (già MONFEST s.p.a.), incorporante della SOSIMAGE s.p.a., capitale sociale lire 1.600.000.000, sede in  Cuneo (CN) – viale Angeli, 65, c.f. 00185430048.

 

9. Credito di lire 319.428 vantato nei confronti della O.I.M.A.I. s.r.l., capitale sociale lire 1.000.000.000, Sede in Pineto (TE) – Contrada Piane Vomano snc, c.f. 00206080673.

 

10. Credito di lire 17.342.649 vantato nei confronti delle INDUSTRIE CHIMICHE CAFFARO s.p.a., incorporante della S.I.L.I.A. s.p.a., capitale sociale lire 172.900.000.000, c.f. 08140590582.

 

11. Credito di lire 22.874.987 vantato nei confronti della S.I.C.P.A. s.r.l., capitale sociale lire 1.000.000.000, Sede in Lovere (BG) – via Gregorini, 41, c.f. 05091010586.

 

12. Credito di lire 4.638.031 vantato nei confronti della FERTILGEST s.r.l. in liquidazione, capitale sociale lire 200.000.000, sede in Roma (RM) – Via Ennio Quirino Visconti, 80, c.f. 06278450587.

 

13. Credito di lire 77.831.651 vantato nei confronti della AGRISERVICE s.p.a. in c.p., capitale sociale lire 1.000.000.000, sede in Roma – via Fulceri Paolucci dé Calboli, 5, c.f. 03251060582.

 

14. Credito di lire 41.482.654 vantato nei confronti della CE.R.ZOO soc. cons. a r.l., capitale sociale lire 1.000.000, sede in Ravenna (RA) – via Classicana, 313, c.f. 00724840392.

 

15. Credito di lire 1.045.939.560 vantato nei confronti della MO.MO s.r.l. capitale sociale lire 20.000.000 sede in Verona (VR) - viale del Lavoro 11, c.f. 00230700239.

 

16. Credito di lire 327.457.315 vantato nei confronti della AGRISVILUPPO ITALIA s.p.a. capitale cociale lire 200.000.000, sede in Roma (RM) – Via Ennio Quirino Visconti, 80, c.f. 04155580634.

 


12°. Crediti verso ex AIMA.

 

 

1. Credito residuo di lire 31.513.604.255 relativo alla erogazione da parte dell’AIMA del contributo comunitario per l’integrazione del prezzo di vendita della soia relativo alla campagna 1989/90 e 1990/91, in applicazione del Reg. Cee n. 1491/85 e successive modificazioni ed integrazioni e del Reg. Cee n. 2537 dell’8/8/89, richiesto dalla Federconsorzi con domanda presentata ai sensi del Reg. Cee n.2194/85 del Consiglio del 25/7/1985 e del Reg. Cee n. 2537 della Commissione dell’8/8/89.

 

3.     Credito di lire  5.940.625.377, oltre interessi relativo all‘incarico di assuntore per l’espletamento delle operazioni esecutive di intervento nel mercato dei cereali per la stagione 1992/1993, riconosciuto con lodo arbitrale, non impugnato, (Coll. Arb. Sanino – Ricciuto – Ferri) reso in Roma il 12 aprile 1999.